19:07 23 Marzo 2017
    Francois Fillon

    Il candidato Fillon ha sostenuto il diritto della Crimea all'autodeterminazione

    © AFP 2017/ Eric Feferberg
    Mondo
    URL abbreviato
    5435110

    I paesi occidentali hanno più volte cambiato i confini di altri Stati: ha risposto così sulla questione della riunificazione della Crimea alla Russia il candidato alla presidenza François Fillon durante il dibattito in onda su tv LCI.

    Secondo il candidato simili questioni si devono affrontare nell'ambito del diritto internazionale, senza dimenticare il diritto dei popoli di disporre del proprio destino.

    "Parliamo di Russia. François Fillon, nel vostro programma c'è scritto che si desidera instaurare, cito testualmente, "un rapporto di fiducia" con la Russia", chiede il presentatore. 

    Il candidato risponde: "Proprio sulla questione, la mia posizione coincide con la posizione di Jean Luc Mélenchon". 

    "Mi scusi, signor Fillon, ma mi faccia finire la domanda. Ritiene che la Russia di Putin, che ha annesso la Crimea, come abbiamo già detto, violando il diritto internazionale, è un partner degno di fiducia?" chiede ancora il presentatore. 

    "In primo luogo, noi abbiamo cambiato i confini…" dice Fillon

    "Ma non deve accadere lo stesso" risponde il presentatore. 

    "… in Kosovo. Poiché viviamo in Occidente, crediamo di avere il diritto di fare qualsiasi cosa: intervenire in Iraq, controllare l'ordine in molte parti del mondo. Ma solo noi possiamo farlo, perché in fondo noi combattiamo per la libertà e tutto il resto" continua il candidato.

    "Per questo c'è il mandato delle Nazioni Unite" dice il presentatore.

    "E alla fine per me vige un principio fondamentale: il diritto del popolo di gestire autonomamente il proprio destino. E quando Mélenchon pone la questione dei confini, la questione deve essere riportata nel contesto del diritto internazionale e nel contesto del diritto dei popoli di disporre del proprio destino" dice il candidato. 

    "E in Libia?" chiede il presentatore. 

    "Ci sono dei limiti, a certe condizioni, che i popoli non accettano, confini che hanno diviso il popolo. E non possiamo far finta di non vedere queste controversie" conclude Fillon.

    Correlati:

    Francia, Alain Juppé non si candiderà alle Presidenziali al posto di Fillon
    Moglie di Fillon non ha escluso che contro suo marito ci sia un complotto
    Francia, Fillon a favore di una "nuova cooperazione" con la Russia
    Tags:
    Crimea, Crimea, elezioni, Elezioni, Francois Fillon, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • GIlgamesh
      Una voce, non so quanto funzionale alla campagna elettorale o quanto veramente convinta, fuori dal coro.
      C'è onestà intellettuale in ciò che dice, in riferimento all Iraq , al Kosovo e altre esportazioni di democrazia guerrafondaia.
      Vorrei invece sottolineare l'atteggiamento dell'intervistatore evidentemente su posizioni antirusse: annessione della Crimea, falso, violazione del diritto internazionale, falso, mandato dell'Onu, risibile,glissa sul Kosovo: non deve accadere di nuovo, cioè noi abbiamo il diritto di fare guerre e sovvertire governi con la forza gli altri invece non possono neppure indire democratici referendum.
      Poi su tutti questi pressuposti, inventati, poggia per formulare il quesito se sia lecito fidarsi di Putin.
      Veramente la malafede degli esponenti del mainstream è tanto radicata che la fandonia ormai è passata come norma, tanto da stupirsi se qualcuno non la usa scientificamente in un mestiere, il giornalista, che dovrebbe avere ben altri riferimenti.
    • avatar
      Россия щедрая душаIn risposta GIlgamesh(Mostra commentoNascondi commento)
      GIlgamesh, gran bel commento!!! è proprio cosi come hai scritto sono tutte cose false, sono soliti doppi standart, con la bocca dicono una cosa poi ne fanno un'altra ed è va bene!!! Bastardiiiii
    • straker
      Visto che Fillon è ormai sputtanato, cerca di elemosinare qualcosa rendendosi utile a Macron (sionisti/massoneria) provando a sottrarre voti alla Le Pen, ovvero abbracciando qualche tematica nazionalista, magari in tono soft, per ingannare gli elettori incazzati ma moderati a non votare l'estremismo (perchè così è dipinto il Front Nacional della Le Pen).
    • GIlgameshIn risposta Россия щедрая душа(Mostra commentoNascondi commento)
      Россия щедрая душа, grazie per il positivo commento, è giusto non abituarsi mai a questo mucchio di fandonie che ci vengono propinate, anche se purtroppo le sentiamo con grande frequenza. Un caro saluto.
    Mostra nuovi commenti (0)