14:59 28 Luglio 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 23°C
    Francois Fillon

    Il candidato Fillon ha sostenuto il diritto della Crimea all'autodeterminazione

    © AFP 2017/ Eric Feferberg
    Mondo
    URL abbreviato
    5459110

    I paesi occidentali hanno più volte cambiato i confini di altri Stati: ha risposto così sulla questione della riunificazione della Crimea alla Russia il candidato alla presidenza François Fillon durante il dibattito in onda su tv LCI.

    Secondo il candidato simili questioni si devono affrontare nell'ambito del diritto internazionale, senza dimenticare il diritto dei popoli di disporre del proprio destino.

    "Parliamo di Russia. François Fillon, nel vostro programma c'è scritto che si desidera instaurare, cito testualmente, "un rapporto di fiducia" con la Russia", chiede il presentatore. 

    Il candidato risponde: "Proprio sulla questione, la mia posizione coincide con la posizione di Jean Luc Mélenchon". 

    "Mi scusi, signor Fillon, ma mi faccia finire la domanda. Ritiene che la Russia di Putin, che ha annesso la Crimea, come abbiamo già detto, violando il diritto internazionale, è un partner degno di fiducia?" chiede ancora il presentatore. 

    "In primo luogo, noi abbiamo cambiato i confini…" dice Fillon

    "Ma non deve accadere lo stesso" risponde il presentatore. 

    "… in Kosovo. Poiché viviamo in Occidente, crediamo di avere il diritto di fare qualsiasi cosa: intervenire in Iraq, controllare l'ordine in molte parti del mondo. Ma solo noi possiamo farlo, perché in fondo noi combattiamo per la libertà e tutto il resto" continua il candidato.

    "Per questo c'è il mandato delle Nazioni Unite" dice il presentatore.

    "E alla fine per me vige un principio fondamentale: il diritto del popolo di gestire autonomamente il proprio destino. E quando Mélenchon pone la questione dei confini, la questione deve essere riportata nel contesto del diritto internazionale e nel contesto del diritto dei popoli di disporre del proprio destino" dice il candidato. 

    "E in Libia?" chiede il presentatore. 

    "Ci sono dei limiti, a certe condizioni, che i popoli non accettano, confini che hanno diviso il popolo. E non possiamo far finta di non vedere queste controversie" conclude Fillon.

    Correlati:

    Francia, Alain Juppé non si candiderà alle Presidenziali al posto di Fillon
    Moglie di Fillon non ha escluso che contro suo marito ci sia un complotto
    Francia, Fillon a favore di una "nuova cooperazione" con la Russia
    Tags:
    Crimea, Crimea, elezioni, Elezioni, Francois Fillon, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik