22:46 25 Marzo 2017
    La bandiera tedesca

    Il capo dell' intelligence tedesca: la Russia è una minaccia reale, non solo virtuale

    © flickr.com/ Trine Juel
    Mondo
    URL abbreviato
    16958228

    Vladimir Putin cercherà di influenzare il corso delle elezioni legislative tedesche con l'obiettivo di sovvertire la politica delle sanzioni della Germania, ha detto in un'intervista a Der Spiegel, il capo del servizio di intelligence federale Bruno Kal.

    La Russia non è solo una virtuale minaccia per gli attacchi informatici e la disinformazione sui social network, ma è anche molto reale, militare, perché, come dice Kal, Mosca ha raddoppiato la sua potenza di combattimento al confine con l'Europa.

    In un'intervista a Der Spiegel, il capo del servizio di intelligence avverte di un possibile intervento della Russia durante le elezioni al Bundestag. "Abbiamo osservato una cosa simile non solo in Germania, ma anche in altre regioni d'Europa, dove presto si terranno le elezioni" ha detto. L'obiettivo di Putin non è cambiato: il governo tedesco, dopo il cambio di potere negli USA e la Brexit, continua a svolgere un ruolo attivo per le sanzioni contro la Russia. Putin vuole davvero cambiare queste cose. Quindi, compirà gli sforzi necessari per l'elezione al Bundestag che portino questo tipo di cambiamenti".

    Kal ha parlato di fake news che i media russi diffondono sui social network, che provocano ondate di indignazione tra i cittadini della Germania. "Abbiamo già sperimentato questo modello" ha detto il capo dell'intelligence. "Smascherandolo, ovviamente, speriamo che serva da monito per i russi. Perché Putin non vuole essere preso con le mani nel sacco".

    "La Russia ha tre principali cori di propaganda: il canale tv Russia Today, il sito Sputnik e la piattaforma di WikiLeaks, che si occupa di rivelazioni" ha detto Kal. Presumibilmente secondo lui c'è motivo di sospettare la Russia di attacco ai server del Bundestag tedesco. 

    Il capo dell'intelligence federale ritiene che la più grande minaccia venga dal terrorismo e non dalla Russia. "Nella mia lista di minacce il terrorismo ha la prima posizione, il terrorismo provoca nella popolazione grande preoccupazione. Come  servizio dobbiamo mostrare risultati contro il terrorismo". Kal ha anche sottolineato che la minaccia è diventata "più reale": "Quindi trattiamo tutto seriamente. Non solo la propaganda è una minaccia. All'ordine del giorno ci sono questioni tradizionalmente normali, questioni rilevanti per il settore militare e armamenti".

    "La Russia ha raddoppiato la sua potenza di combattimento sul confine occidentale" ha detto il capo dei servizi segreti e "non solo per i missili Iskander. In Crimea c'è un gran numero di veicoli aerei e truppe. Tutto questo non può essere definito attività di carattere difensivo, rivolta contro l'Occidente. Questo dovrebbe essere visto come una potenziale minaccia".

    Correlati:

    Der Spiegel: Germania teme doppio gioco della Turchia
    Der Spiegel: Germania non vuole missili USA in Europa
    L’intelligence dei Paesi Baltici tampina i dipendenti di Sputnik
    Peskov definisce inaffidabile rapporto intelligence USA sulla Russia
    Tags:
    Minacce, minaccia, Servizi Segreti, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • avatar
      msan.mr
      Chiacchiere, illazioni.

      E' il solito complottismo cospirazionista e mediaticamente russofobico che vuole la demonizzazione della Russia, perché sia colpevolizzabile di ogni accadimento negativo.

      Assistiamo ad un'altra "ventata", oggi "negativista" avverso la Russia, domani "possibilista", eppoi dopodomani, nuovamente "negativista", poi di nuovo "possibilista", e così via.......

      E' la tecnica della destabilizzazione percettiva della realtà, volta a confondere l'antagonista!

      Alcuni tra i più rinomati soloni del confusivismo percettivo sono la Merdel, Stoltenberg, Tusk, Schultz, Renzi, Juncker, Mogherini, .

      Pupazzi, il teatrino delle marionette!

      Cina, svegliati! E' ora di impegnare tutte le forze per sviluppare rapidissimamente un grande Polo militare, ed economico con la Russia e con l'iran.

      Tre Stati potenti e tre Portali su tre aree fondamentali del nostro secolo:

      La Russia verso l'europa;
      L'Iran verso il Medioriente;
      la Cina verso l'Asia centrale ed estremo-orientale.
    • avatar
      Anders
      Il "Capo" dell'intelligence tedesca, in realtà solo un portavoce della CIA, ripete cose che i democratici americani vanno dicendo ormai da mesi in preda all'isteria e non si preoccupa nemmeno di dimostrare le sue accuse (parla ad esempio di fake news diffuse da RT e Sputnik ma nè lui, nè nessun altro ha mai fornito esempi di queste fake news) e continua con la solita retorica sugli armamenti russi che sarebbero troppi ammassati ai confini della NATO. Ovviamente di questi personaggi ce ne sono tanti e ciò che dovrebbe preoccupare i tedeschi e gli altri popoli dell'Occidente è la evidente artificiosità degli argomenti attraverso i quali questi membri dell'establishment cercano di alimentare la russofobia nell'opinione pubblica occidentale e cerchino il confronto con un Paese (la Russia) che non ha nessun interesse a compromettere i suoi rapporti con Europa e America.
    • Flanker
      .....La Russia è una minaccia.....
      Dice il cavallo di troia che ha consentito all'nsa di intercettare tutti gli amministratori delle grandi aziende tedesche nonchè tutti i ministri con lo scopo di giocare di anticipo e di prevedere l'orientamento dei tedeschi e le decisioni del governo, onde poterli tenere al tutti al guinzaglio annichilendo sul nascere ogni forma di indipendenza dal turpe atlantismo!!!!
      Si può essere più malviventi mentecatti e traditori del proprio paese, di questo kal?????
    • avatar
      roby.zanella
      Se Obama ha spiato a destra e a sinistra va tutto bene Lei che dice kilo Kal ? Ha spiato la Merkel ma lei dov'era ? A vedere i Russi mentre gli americani spiavano la Germania ?
    • avatar
      Claudio Calandrini
      è il capo del servizio di intelligence federale o dell`ufficio stampa e propaganda?

      Certo che ultimamente in giro si gioca al rialzo a chi le dice più grosse !

      Mentre dall`ufficio stampa del popolo Italiano, ormai stufo, i bollettini parlano di ingenti danni economici derivanti da ingiustificate e inutili sanzioni a favore dei soliti !

      Della RUSSOFOBIA nella sua palla di vetro cosa vede il Sig. Kal?
    • gianus
      I servizi segreti tedeschi sono al servizio di una fazione dei servizi americani, di quella fazione criminale che è nelle intenzioni di The Donald eliminare, ovvio che siano costretti a prendersela con la Russia con le solite false accuse di minacce Russe che si starebbero mostrando ai confini dell'europa ma che nessuno ancora ha mai visto o sa di cosa si tratti, quella è la fazione dei zionisti che vuole il mondo sempre in guerra e che negli ultimi decenni è stata la fazione vincente, però oggi inizia ad avere contro un dissenso che si appresta a diventare maggioritario, come è stato per la Brexit e per la elezione di Trump ed anche per il referendum del cazzaro fiorentino, anche la storia di wikileaks sta tutta in questa lotta dei patrioti americani contro il deep state, sono infatti questi resistenti che passano le informazioni più importanti a wikileaks, e la Russia viene tirata dentro solo strumentalmente e irresponsabilmente da chi con ogni probabilità sta perdendo la partita.
    • belli corrado
      Bruno Kal = Der Alte Sau , a capo di una organizzazione criminale stile Nazista, al soldo della CIA / Mossad, complice in tutti gli attentati fatti da Gladio I /II , arruola terroristi in medio oriente e compie False Flag (Vedi Berlino Natale 2016 ) ,uccidono poliziotti tedeschi che scoprono le macagnie dei Politici in carica , sostengono sin dall'inizio i Nazisti Ucraini , CIA e BND lavorano assieme per spiare le aziende Europee e la politica Europea, passando false informazioni, il BND è l'organizzazione criminale che fece diffondere false informazioni al fine di far aggredire la Serbia ,la Libia e Piazza Maidan, i morti ammazzati dal BND tra le file dei banchieri e politici tedeschi che si opponevano alla politica del NWO sono a decine , il BND è il fondatore delle Rote Brigate che operarono negli anni 70 / 80 in Germania /Italia /Francia /Belgio commettendo attentati contro strutture civili (vedi strage alla stazione di Bologna ) con la complicità dei servizi segreti dei sopra citati stati ,Junkers era a capo di Gladio e sostenuto /sotto copertura del BND .

      Che minkia vuoi Bruno Kal ????? alte Leberwurst fresser-
    • avatar
      советский
      La minaccia Reale per gli Europei non è la Russia che potrebbe essere la Nostra Benefattrice ma i Tedeschi. Costoro sono sempre stati i Fomentatori di Gueerre fino dai Tempi dell'Impero Romano.Hanno scatenato Migliaia di Guerre ed il bello è che si sono sempre rotti le Corna. Vadano avanti così che oltre alla Lingua perderanno anche la loro Diabolica Identità. Viva la Federazione Russa.
    • Otto Braun
      Prima o poi i microbiologi scopriranno che la russofobia è causata da un gene, e che questo gene è particolarmente presente negli individui di razza germanica.
      Sotto quest’aspetto è un bene se le loro decisioni politiche li porteranno all'islamizzazione.
    • straker
      Anche la falsa faziosità del capo del servizio di intelligence federale Bruno Kal è reale, non virtuale.
      Per tutto l'articolo si poteva benissimo tagliare con un coltello.
      Se avesse dignità si congederebbe andando al bagno e tirando la catena.
    Mostra nuovi commenti (0)