20:54 19 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 1°C
    Lancio missile della Corea del Nord in tv

    Kim Jong-un annuncia rinascita dell'industria missilistica della Corea del Nord

    © REUTERS/ Kim Hong-Ji
    Mondo
    URL abbreviato
    81200210

    ll leader nordcoreano Kim Jong-un ha definito il test missilistico, condotto questo sabato su un propulsore, un grande salto nello sviluppo dell'industria spaziale del paese e un evento storico che sarà ricordato come la "rivoluzione del 18 marzo".

    Ha inoltre definito l'evento come "una nuova nascita" dell'industria missilistica della Corea del Nord.

    "Il test è stato condotto per confermare i dati tecnici del propulsore, tra cui la forza di spinta nella camera di combustione, i sistemi di controllo, così come l'affidabilità dei sistemi di sicurezza" è stato comunicato dalla "Korean Central News Agency".

    Il test è stato diretto dal leader in persona. E' stato affiancato dagli alti funzionari della Corea del Nord.

    Il leader coreano ha dichiarato che lo sviluppo e il completamento del propulsore ad alta spinta del nuovo tipo contribuirà a consolidare le basi scientifiche e tecnologiche, in modo che il paese potrà paragonarsi alle capacità di traporto nello spazio di satelliti con le potenze mondiali, si legge nel comunicato dell'agenzia coreana.

    I test del propulsore è stato condotto nel poligono missilistico di Shohei (regione di Tongchang). Nel rapporto l'agenzia non fornisce informazioni sulla spinta massima del propulsore sottoposto ai test.

    Correlati:

    Pechino esorta Washington a riprendere i negoziati con la Corea del Nord
    Corea del Nord, Tillerson: La nostra pazienza strategica è finita
    Corea del Nord, Usa non parteciperanno a colloqui a sei sul nucleare
    Il Giappone rafforzerà le sanzioni contro la Corea del Nord
    Intelligence sudcoreana: il missile di Pyongyang ha raggiunto velocità ipersonica
    Tags:
    Armamenti, missile, Test missile balistico, Test, Kim Jong-un, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik