03:09 25 Maggio 2017
    Civili in fuga da Mosul

    ONU lancia l'allarme per afflusso di profughi "ingestibile" da Mosul

    © REUTERS/ Alaa Al-Marjani
    Mondo
    URL abbreviato
    222910

    Le Nazioni Unite non riescono a gestire l'afflusso dei civili in fuga dalla parte occidentale di Mosul, dove le autorità irachene conducono l'operazione per liberare la città dai terroristi dello "Stato Islamico", ha riferito la coordinatrice del programma umanitario delle Nazioni Unite per l'Iraq Lise Grande.

    "Il numero di persone che fuggono la città è maggiore rispetto a quello della parte orientale. Non è ancora chiaro dal punto di vista umanitario se abbiamo le risorse per far fronte a quello che sempre più appare come un esodo di massa",

    — ha dichiarato Lise Grande ai giornalisti durante un collegamento video dall'Iraq.

    Secondo la rappresentante dell'ONU, all'inizio dell'operazione per liberare Mosul ovest alla metà di febbraio, abitavano nella zona 800mila persone. Da allora l'ONU stima che fino a 120mila civili siano fuggiti dalla città.

    Secondo Lise Grande, ora ogni giorno 50mila abitanti lasciano la città e le organizzazioni umanitarie non hanno abbastanza risorse per accoglierli. A proposito le Nazioni Unite ed i suoi partner hanno iniziato a preparare grandi container per accogliere i rifugiati.

    L'esercito iracheno prosegue l'offensiva nella parte occidentale di Mosul. L'operazione per liberare la città dal Daesh continua dallo scorso ottobre con il sostegno della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti.

    Correlati:

    La coalizione "intrappola" i guerriglieri, precludendo l'ultima strada a Mosul
    Iraq, scoperta vasta fossa comune nei pressi di Mosul
    Russia preoccupata da silenzio in Occidente su attacchi con armi chimiche di ISIS a Mosul
    Gli abitanti di Mosul soffrono la fame e sono costretti a mangiare la spazzatura
    Iraq, Russia: Crisi umanitaria a Mosul continua a peggiorare
    Media: a Mosul scappano i capi Daesh a causa dell'offensiva dell'esercito iracheno
    ONU: più di 217mila persone senza casa dall'inizio dell'operazione a Mosul
    Tags:
    profughi, Terrorismo, Daesh, Coalizione USA anti ISIS, Alto Commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite, ONU, Lise Grande, Mosul, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik