04:38 11 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
11141
Seguici su

La decisione delle autorità russe di semplificare il processo per l’ottenimento della cittadinanza ai madrelingua russi non piace, poiché potranno diventare cittadini russi anche gli abitanti di paesi poveri come l'Uzbekistan o il Tajikistan.

Per la prima volta il principale requisito non sarà il diritto di sangue, ma anche il diritto del suolo, e grazie a questo in teoria potranno diventare titolari di un passaporto della Federazione Russa anche i polacchi, osserva l'autore. Tuttavia, il principale obiettivo della politica sono i 4 milioni di madrelingua russi del Donbass, ma anche degli ucraini che già vivono in Russia.

Il materiale è presentato in una rivisitazione del canale InoTV.

La Russia cambia le regole e garantirà la cittadinanza ad un numero significativo di persone. Il parlamento è attualmente al lavoro per cambiare le leggi. Per ottenere la cittadinanza non bisognerà rifiutare la cittadinanza precedente. Lo stesso sistema fu usato durante la guerra con la Georgia nel 2008, garantendo agli Abcasi residenti nelle zone non riconosciute da Tbilisi di avere una cittadinanza, comunica il corrispondente  del canale polacco RMF24 a Mosca Przemyslaw Mazec.

Adesso gli esperti sospettano che la Russia inizierà a dare la cittadinanza agli abitanti delle repubbliche separatiste in Donbass, così come ai quattro milioni di ucraini che sono emigrati in Russia. Si parla dell'attribuzione della cittadinanza ai cosiddetti madrelingua russi.

"Si tratta di persone, i quali genitori o vivevano in Russia o nei territori appartenenti in passato alla Russia prerivoluzionaria o all'Unione Sovietica" ha dichiarato il Premier russo.

Fino ad ora la procedura per ottenere la cittadinanza russa prevedeva il diritto di sangue, adesso invece adesso prevede anche il diritto del suolo.

"Persino i cittadini polacchi, i quali si trovavano nella "sezione russa", così come i loro genitori, i quali vivevano sotto la Russia zarista possono richiedere alla commissione di ottenere la cittadinanza. La Russia sta distribuendo passaporti, i quali non riconoscono confini ed è una minaccia non solo per l'Ucraina, ma anche per i paesi baltici, che hanno una grande diaspora russa" osserva l'autore.

"Contrariamente all'idea generale, i russi non sono soddisfatti delle modifiche, perché la cittadinanza potrà essere ottenuta anche dagli abitanti dei paesi poveri dell'Asia centrale, come l'Uzbekistan o il Tajikistan. Molti immigrati dall'Asia centrale, in passato parte dell'Unione Sovietica, vivono e lavorano in Russia, svolgendo lavori umili" riassume il corrispondente a Mosca del canale polacco RMF24  Przemyslaw Mazec.

Correlati:

Parlamento russo valuta legge di acquisizione di cittadinanza per "diritto del suolo"
La star mondiale dell'hockey Pavel Bure ha rifiutato la cittadinanza americana
Attori e uomini di sport: i nuovi russi che hanno ottenuto la cittadinanza o la vogliono
USA, ex consigliere dell'amministrazione Reagan chiede la cittadinanza russa a Putin
Tags:
Cittadinanza, legge sulla cittadinanza, Cittadinanza russa, Duma di Stato, Parlamento, Unione Sovietica, Donbass, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook