00:03 02 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
460
Seguici su

Gli agricoltori francesi hanno subito perdite significative dall'introduzione dell'embargo alimentare russo, ma l'interazione nei vari ambiti affaristici va avanti e i due paesi devono tenersi pronti a collaborare dopo la rimozione delle reciproche restrizioni. Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia e delle Finanze francese Michel Sapin.

"Siamo di fronte a diverse problematiche connesse con le difficoltà economiche e geopolitiche, ma la maggior parte dei legami economici rimangono molto forti", ha detto Sapin a margine dell'incontro con il ministro dello Sviluppo Economico russo Maxim Oreshkin nell'ambito del Consiglio franco-russo per lo sviluppo economico, finanziario, industriale e commerciale (CEFIC).

A sua volta, Oreshkin ha detto che, nonostante il raffreddamento dei rapporti a livello politico, gli affari non hanno mai smesso di funzionare.

"Se si guardano i risultati del 2016, vediamo che la Francia è uno dei pochi paesi con i quali il commercio è cresciuto", ha sottolineato il ministro russo.

Correlati:

Francia, senatore: favorevoli alla graduale abolizione delle sanzioni contro la Russia
Russia-Francia, incontro tra Lavrov e Ayrault: focus su Siria e Libia
Francia esorta NATO a “rapida reazione” se Russia viola trattato su euromissili
Tags:
Business, Affari, Embargo alimentare, commercio, Sanzioni, Cooperazione, Sanzioni alla Russia, Michel Sapin, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook