02:09 25 Giugno 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 10°C
    Controlli anti-doping in laboratorio

    Direttore anti-doping USA attacca la WADA: “volpe a guardia del pollaio”

    © Sputnik. Valeriy Melnikov
    Mondo
    URL abbreviato
    126321

    Il numero uno dell'agenzia anti-doping statunitense (USADA) Travis Tygart ha dichiarato che l'agenzia internazionale antidoping (WADA) nel suo stato attuale non è indipendente e non è in grado di esercitare le sue funzioni correttamente, riporta il Guardian.

    All'incontro di Losanna della WADA, Tygart ha detto che l'organizzazione non è in grado di prendere azioni decisive per contrastare gli illeciti. Alla domanda dei giornalisti sul fatto che la WADA sia o meno un'organizzazione indipendente, ha risposto che "non ci sono discorsi." "E' una volpe che fa la guardia del pollaio", — il giornale britannico cita le parole di Tygart.

    In precedenza il numero uno della WADA Craig Reedie, sottolineando la necessità di un lavoro intenso nella lotta contro il doping in Russia, aveva detto che c'erano "evidenti progressi" in questa direzione. Il ministro russo dello Sport Pavel Kolobkov nel suo discorso ha riconosciuto l'esistenza del problema doping, tuttavia ha respinto la tesi accusatoria dell'avvocato canadese Richard McLaren, secondo cui in Russia esiste un programma di doping di stato.

    Correlati:

    Doping, CIO: per WADA insufficienti le prove di colpevolezza dei russi nel dossier McLaren
    RT: Il CIO chiede a McLaren le prove per il caso doping russo
    Gli hacker russi smascherano Phelps, era dopato anche lui
    Sport, hacker nel sito Wada: permesso ad atleti di prendere sostanze proibite
    Tags:
    Sport, doping, USADA, WADA, Travis Tygart
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik