20:45 18 Febbraio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-3°C
    Giustizia

    Dopo 20 anni la giustizia giapponese assolve un cittadino russo

    © Sputnik. Andrei Starostin
    Mondo
    URL abbreviato
    270

    La Corte distrettuale di Sapporo ha stabilito che è innocente il cittadino russo Andrey Novoselov, arrestato nel novembre 1997 per trasporto d'armi. Lo ha riferito a RIA Novosti il terzo segretario del Consolato Generale russo a Sapporo Sergey Konyaev.

    Nel 1998 Novoselov era stato condannato a 2 anni di reclusione, dopodichè aveva scontata la pena in Giappone. Una volta tornato in libertà era ritornato in Russia. Nel 2013 i suoi avvocati avevano chiesto un nuovo processo.

    "Accogliamo con favore la decisione della Corte distrettuale di Sapporo per il riconoscimento dell'innocenza di Novoselov. Serve tener presente che a distanza di quasi 20 anni è piuttosto la riabilitazione del buon nome del cittadino russo", — ha detto Konyaev.

    Gli avvocati avevano chiesto di rivedere il processo dopo che era apparso chiaro che non c'era stata alcuna violazione della legge. Durante le indagini era stato accertato che Novoselov voleva scambiare una pistola e delle cartucce per una macchina usata. Tuttavia gli avvocati hanno scoperto l'iniziativa non era del sospettato, ma di un altro soggetto che collaborava con la polizia. Gli avvocati hanno chiesto di riconoscere l'illegalità di questo metodo d'indagine tramite l'uso di un'esca.

    La Corte Distrettuale ha stabilito l'innocenza di Novoselov, ma si è astenuta dal giudicare i metodi d'indagine.

    Tags:
    Giustizia, Polizia, Giappone, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik