01:00 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 1°C
    Lancio del razzo Rokot

    Russia rifiuta i razzi vettore con elettronica ucraina ma "la politica non c'entra niente"

    © Foto: Russian Defense Ministry
    Mondo
    URL abbreviato
    4151

    La Roscosmos dal 2019 rifiuterà i razzi vettore con sistema di controllo ucraino, per l'equipaggio delle navi della stazione spaziale Internazionale, riferisce Interfax, citando una fonte del cosmodromo di Baikonur.

    "Nel 2019 inizierà una graduale sostituzione dell'equipaggiamento delle navette Soyuz MS con razzi vettore della Soyuz FG e del sistema di controllo sui ripetitori Soyuz 2.1a con un sistema di controllo di produzione russa" ha detto il portavoce.

    Questa scelta non ha a che fare con la situazione politica: il motivo della sostituzione dei razzi vettore di elettronica ucraina è dovuto alla loro obsolescenza tecnologica. "Il cambio del razzo vettore viene effettuato per il cambio pianificato dei sistemi di controllo, da quelli analogici obsoleti a quelli digitali. La politica non c'entra niente" è stato riferito. 

    I razzi vettore Soyuz FG non spariranno completamente dall'industria spaziale: nel 2018 verranno probabilmente utilizzati per le navicelle Progress. A giugno dello scorso anno il presidente dell'agenzia spaziale ucraina Lubomir Sabadosh ha detto in un'intervista al settimanale Space News che la società ucraina ha perso milioni di dollari riducendo la cooperazione con la Russia ed è costretta a cercare nuovi mercati per i suoi prodotti.

    Correlati:

    Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio compie 80 anni
    Valentina Tereshkova, la prima donna nello spazio
    Russi pronti a pagare $200-250mila dollari per un tour nello spazio
    L’Iran potrebbe aprire lo spazio aereo nazionale all’Aeronautica militare russa
    Tags:
    Stazione Spaziale Internazionale, prodotti, Nuova nave spaziale, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik