19:08 14 Dicembre 2019
Fukushima-1

Giappone, le spese per la bonifica della centrale di Fukushima sono quasi triplicate

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
506
Seguici su

Le spese per la decontaminazione della centrale nucleare di Fukushima hanno raggiunto i 22,7 miliardi di dollari alla fine del 2016. Lo riferisce l’agenzia Kyodo oggi citando il ministero dell'Ambiente giapponese.

Secondo il dicastero, quest'anno i costi sono destinati ad aumentare a causa della complessità del lavoro di decontaminazione.

In precedenza il ministero dell'Economia, dell'Industria e del Commercio giapponese aveva riferito che i costi di bonifica delle aree contaminate avrebbero superato in modo significativo le stime precedenti: da 21,9 miliardi a 35 miliardi di dollari.

In totale per la bonifica e lo smantellamento dei reattori serviranno circa 195 miliardi di dollari. Così i costi previsti inizialmente di 100 miliardi di dollari cresceranno di quasi due volte. In parte, come riportato in precedenza dai media giapponesi, le spese saranno pagate con l'aumento della tassa per l'energia elettrica.

Nel marzo 2011 un forte terremoto di magnitudo 9,0 nel nord-est del Giappone ha scatenato uno tsunami di oltre 15 metri. L'onda anomala si è abbattuta sulla centrale nucleare provocando una serie di incidenti.

Correlati:

Russia-Giappone, incontro dei ministri Esteri e Difesa, anticipata visita Abe a Mosca
Media: preparazione del piano di attività congiunte da parte del Giappone su Curili
Il nazionalismo potrebbe danneggiare l’immagine del Giappone per le prossime olimpiadi
Tags:
decontaminazione, bonifica, spese, centrale nucleare, nucleare, Disastro di Fukushima, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik