23:34 18 Agosto 2018
Cremlino

Russia, il Cremlino si esprime sul riconoscimento delle repubbliche del Donbass

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Mondo
URL abbreviato
9331

La politica estera di Mosca la decide il capo dello stato, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov parlando della possibilità di riconoscere le Repubbliche popolari del Donbass.

In precedenza i media avevano difusso le dichiarazioni del presidente della commissione parlamentare per gli affari della CSI, Leonid Kalashnikov, secondo il quale la Russia sarebbe pronta a riconosce le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk nel caso in cui Kiev avviasse un'offensiva nella regione.

I giornalisti hanno oggi chiesto a Peskov di commentare questa possibilità e in quali condizioni ciò può verificarsi.

"La linea della politica estera russa è determinata dal capo dello stato", ha risposto il portavoce del Cremlino.

Egli ha comunque chiarito che Mosca considera errata la questione del riconoscimento delle repubbliche del Donbass e un ipotetico ragionamento sull'argomento è inaccettabile.

Correlati:

Donbass, i filorussi di Lugansk adottano il rublo come moneta ufficiale
Cremlino: l'assedio in Donbass impedisce l'attuazione degli accordi di Minsk
La Bielorussia offre asilo ai residenti del Donbass anche senza documenti
Tags:
riconoscimento, commento, politica estera, Cremlino, Dmitry Peskov, Donbass, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik