20:38 30 Aprile 2017
    Media

    “La Russia accetta le critiche costruttive ma non tollera la russofobia”

    © flickr.com/ Penn State
    Mondo
    URL abbreviato
    8520132

    La russofobia rimane uno dei tratti caratteristici della percezione della Russia in Occidente, e la valutazione da parte dei media europei degli eventi legati alla Russia spesso manca di obiettività, ha dichiarato l'ambasciatore russo in Spagna Yury Korchagin, parlando in apertura di un convegno sulla Russia all'Istituto Reale “Elcano”.

    "Ora ci sono due tendenze nei riguardi della Russia. La prima può essere rappresentata dalle parole dell'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha identificato la Russia come una "potenza regionale", come un Paese la cui economia è in declino e non ha futuro. La seconda è esattamente il contrario. Si cerca di presentare la Russia come una "forza oscura" che attacca le regioni del mondo, che influenza le elezioni degli altri Stati, compreso un Paese forte come gli Stati Uniti," — ha osservato l'ambasciatore russo.

    A prima vista queste due tendenze si escludono a vicenda, ma secondo il capo della missione diplomatica russa in Spagna hanno una serie di caratteristiche comuni. "Entrambe mirano ad annerire la Russia, per presentarla come un nemico. Entrambe si basano sulla russofobia. Entrambe sono prodotti di un'epoca, che alcuni esperti definiscono come l'era delle "post-verità" — ha detto Korchagin.

    Come esempio ha citato la copertura da parte dei media occidentali, compresi quelli spagnoli, degli eventi sulla situazione umanitaria ad Aleppo di pochi mesi fa.

    In un momento in cui la situazione umanitaria a Mosul non è meno grave di quello che accadeva ad Aleppo, i media occidentali praticamente non prestano attenzione sulla drammaticità del contesto nella città irachena.

    Ha esortato "a non gonfiare i fatti" e "lottare per una copertura obiettiva degli eventi".

    Correlati:

    "Paranoia contagiosa": agenzia baltica annulla contratto con Sputnik
    Margarita Simonyan commenta gli ennesimi attacchi a RT e Sputnik
    “Sputnik è diventato il bersaglio di una campagna coordinata dei media britannici”
    American Conservative scrive a cosa porterà "l’epidemia di russofobia" negli Stati Uniti
    USA, l'inguaribile russofobia di McCain: “Putin un gangster irrecuperabile”
    The Nation: non è la Russia a danneggiare gli USA, ma la russofobia
    Russofobia, ecco perché i russi sono i cattivi
    Mosca accusa ex generale NATO di russofobia
    Tags:
    Politica Internazionale, Società, Giornalismo, Occidente, Russofobia, Ambasciata, mass media, Yury Korchagin, Russia, Spagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik