Widgets Magazine
10:24 19 Agosto 2019
Radio Sputnik studio

Radio Sputnik riceve diploma UNESCO

© Sputnik . Konstantin Chalabov
Mondo
URL abbreviato
2130

A Radio Sputnik è stato riconosciuto il diploma UNESCO per lo svolgimento di un sondaggio tra gli utenti principali social network per la giornata Mondiale della radio.

L'agenzia di stampa e radio Sputnik ha ricevuto il diploma UNESCO per la partecipazione alla celebrazione della giornata Mondiale della radio. E' stata condotta una maratona radio il 13 febbraio in nove città del mondo, dove gli esperti e leader di Sputnik hanno parlato delle tappe dello sviluppo della radio fino nell'era dei social network. Hanno partecipato esperti dal Regno Unito, Stati Uniti, Uruguay, Siria, Iraq, Cina, Libano, Francia e Russia.

La tappa finale della maratona è stata condotta nello studio di Sputnik France, dove si sono esibiti Richard LaBauve ex direttore generale di radio RFI, Lea Nakas, coordinatore del progetto UNESCO per lo sviluppo dei media, e François-Bernard Uig, specialista nell'ambito delle comunicazioni strategiche e della scienza dell'informazione dell'Istituto francese per gli studi internazionali e strategici.

Diploma UNESCO per la partecipazione alla celebrazione della giornata Mondiale della radio
© Sputnik . Sputnik
Diploma UNESCO per la partecipazione alla celebrazione della giornata Mondiale della radio

All'inizio della maratona Sputnik ha condotto un sondaggio tra gli utenti dei social network nel mondo, nel quale si chiedeva quali erano i mezzi di trasmissione più utilizzati per ascoltare la radio. L'indagine è stata condotta dal Gruppo Sputnik su Facebook e Twitter in 19 lingue, tra cui inglese, francese, arabo, spagnolo e cinese.

I lettori Sputnik, che, secondo i sondaggi, ascoltano la radio su internet, superano quelli che ascoltano la radio tradizionale, in media il 59% in tutti i paesi contro il 41%. In testa per l'utilizzo delle nuove piattaforme online (telefoni cellulari, tablet e podcast in Rete) sono i lettori Sputnik dell'Europa Centrale, Sud-Est Asiatico, Medio Oriente e America Latina: tra cui la Cina, l'Iran e Brasile. Al contrario, i sostenitori dei canali radio tradizionali sono stati gli ascoltatori dei paesi dell'Europa Centrale, Germania, Repubblica Ceca e Italia.

Correlati:

Sputnik lancia una maratona per la Giornata Internazionale della Radio
Sputnik ha ricevuto un premio importante per le trasmissioni radio in Turchia
In Polonia le trasmissioni radio di Sputnik non spariranno subito
Tags:
Media, Maratona, Media, Giornata della radio, Sputnik, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik