06:52 19 Giugno 2018
Leonid Ivashov

Esperto: incontro tra vicecapi di stato maggiore russo e britannico è passo positivo

© Sputnik . Aleksey Nikolskyi
Mondo
URL abbreviato
132

L’incontro tra i vicecomandanti di stato maggiore delle forze armate della Russia e del Regno Unito è un passo positivo verso la fiducia e può diventare un impulso allo sviluppo della cooperazione militare con l'Europa bypassando la NATO. Lo ritiene l’esperto militare russo generale in pensione Leonid Ivashov.

In precedenza il vicecomandante di stato maggiore delle forze armate russe Alexander Zhuravlev ha incontrato a Mosca il suo omologo britannico Gordon Messenger. Il ministero della Difesa russo ha fatto sapere che "l'incontro si è svolto in modo costruttivo" e che le parti hanno discusso le prospettive per la ripresa della cooperazione in campo militare.

"Questo incontro… è stato un passo nella direzione nella giusta direzione. Questa linea di condotta — la sicurezza attraverso la cooperazione — è insita nel concetto di cooperazione militare internazionale della Federazione Russa. Tutti i contatti tra gli stati maggiori sono sempre importanti per lo scambio di valutazioni delle situazioni sia globali sia regionali", ha detto Ivashov.

Egli ha aggiunto che l'esito di tali visite, di solito, hanno disegnato i piani per la cooperazione militare tra i due paesi, i quali possono includere seminari congiunti, riunioni di esperti militari e anche esercitazioni.

"Tutto questo è molto importante perché crea un ambiente di fiducia. Sappiamo che nella stessa Gran Bretagna, come nella maggior parte dei paesi occidentali, i militari hanno una grande influenza sulla politica e il loro parere è sempre preso in considerazione quando si prendono decisioni importanti. Se ci sono relazioni amichevoli con i militari, è probabile che questa posizione sarà presa in considerazione", ha spiegato l'esperto.

Secondo lui, questo incontro rappresenta uno "sviluppo positivo" sullo sfondo della quasi totale assenza di cooperazione con la NATO.

"Credo che bisogna lavorare anche con i tedeschi e con i francesi. Con loro abbiamo sempre avuto rapporti più calorosi in campo militare rispetto a quello politico. Questo formato a due vie con il Regno Unito può dare slancio all'inizio di una collaborazione ponderata anche con altri paesi", ha concluso Ivashov.

Correlati:

Grushko: la NATO dovrebbe ripensare la politica di deterrenza contro la Russia
Germania, programma NATO: carri armati in Lituania per il "contenimento della Russia"
Ministero della Difesa Armenia: cooperazione con la NATO non è né sarà contro la Russia
Tags:
Gran Bretagna, Opinione, esperto, relazioni, Cooperazione militare, Cooperazione, Incontro, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik