17:24 18 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca0°C
    President Donald Trump points to a supporter after speaking at the Conservative Political Action Conference (CPAC), Friday, Feb. 24, 2017, in Oxon Hill, Md.

    In USA definiscono "caccia alle streghe" le indagini sui "legami con la Russia"

    © AP Photo/ Alex Brandon
    Mondo
    URL abbreviato
    5110

    La Camera dei Rappresentanti americana non si occuperà di "caccia alle streghe", ha detto il presidente della commissione sui servizi segreti Devin Nunes, in risposta alla richiesta di indagine sui "legami dei membri della campagna presidenziale di Donald Trump e la Russia".

    In precedenza l'organizzazione liberale americana Center for American Progress Action Fund ha lanciato un progetto chiamato Moscow Project, nell'ambito del quale si richiede un'indagine indipendente sulle "relazioni di Trump con la Russia".

    "E' una revisione del maccartismo. Vogliamo fare una caccia alle streghe contro degli americani innocenti?" scrive il sito di Politico citando Nunes. Nunes ha sottolineato che si considererà una prova qualsiasi comunicazione tra americani e agenti russi e queste prove verranno poi esaminate della camera dei rappresentanti.

    "Ma fino ad allora non possiamo iniziare una caccia alle streghe contro il popolo americano, contro tutti gli americani, che non hanno avuto nessun contatto eppure sono comparsi in qualche notizia riportata" ha spiegato Nunes.

    Correlati:

    Risoluzione anti-media russi? “L'Europa è in panico dopo la vittoria di Trump”
    FBI dice no a Casa Bianca per fermare indiscrezioni ai media su legami tra Trump e Russia
    Albright: la politica di Trump verso la Russia manca di coerenza
    Tags:
    Indagine, indagine, Camera dei rappresentanti, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik