12:38 24 Giugno 2018
bandiera della Grecia

Ministro della difesa greco: i turchi non metteranno piede sulle isole greche

© Sputnik . Vladimir Rodionov
Mondo
URL abbreviato
2171

Il Ministro della difesa greco, Panos Kammenos, ha detto ai turchi che "non metteranno piede piede isole greche", e che la Turchia verrà respinta nel caso di nuove provocazioni.

Così in un'intervista sul canale Skai il Ministro ha commentato la dichiarazione del Ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu, "se avessimo voluto occupare Imia, lo avremmo fatto". La Turchia contesta l'appartenenza alla Grecia dei due isolotti rocciosi di Imia, una controversia che nel 1996 ha quasi portato a un conflitto armato tra i due paesi.

"Questo non accadrà mai, non metteranno mai piede sulle nostre isole. Li fermeremo. Se dovessero farlo, vedremo poi come faranno ad scappare da lì" ha detto Kammenos.

Secondo lui, l'attuale governo greco è diverso da quello del 1996, e non si tirerebbe indietro.

Il Ministero degli esteri greco in relazione alle affermazioni di Mevlut Cavusoglu, ha dichiarato che "è possibile che egli non capisca gli aspetti tecnici, giuridici e politici del problema, e per questo usa gli attacchi personali", i quali "non aiutano le relazioni tra i due paesi e sono estranei alla cultura politica".

Kammenos alla richiesta di commentare le invettive del Ministro turco nel suo discorso ha risposto di ritenere indignitoso commentare le dichiarazioni turche.

Il Ministro ha detto anche che tutte le dichiarazioni della Turchia sono per il "consumo interno" alla vigilia del referendum per il raduno dei nazionalisti turchi, ma queste azioni mettono la Turchia e la regione "in una situazione molto pericolosa".

Il rapporto tra la Turchia e la Grecia si è esacerbato dopo che la corte suprema della Grecia ha rifiutato di estradare in Turchia otto soldati, accusati di coinvolgimento nel tentato colpo di stato nel mese di luglio dello scorso anno.

Correlati:

Russia, Shoigu: Turchia dovrebbe coinvolgere la NATO a creazione coalizione antiterrorismo
Turchia, giornalista di "Die Welt" fermato per terrorismo
Alla Grecia conviene dichiarare il default, all’Italia (per ora) forse
La Grecia accusa la Turchia di atteggiamento provocatorio
Tags:
Diplomazia Internazionale, isole contese, relazioni diplomatiche, conflitto, Il Ministero della Difesa, Mevlüt Çavuşoğlu, Panos Kammenos, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik