20:44 22 Agosto 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    Bandiera d'Israele

    “Propaganda palestinese”, Israele nega permesso di lavoro a Human Rights Watch

    © Sputnik. Vladimir Astapkovich
    Mondo
    URL abbreviato
    11245210

    Il ministero degli Interni israeliano ha negato il visto di lavoro all'organizzazione per i diritti umani Human Rights Watch (HRW) per il sostegno alla propaganda palestinese, si legge in un comunicato diffuso sul sito web di HRW.

    Secondo il comunicato dell'organizzazione per i diritti umani, il ministero degli Interni israeliano in una lettera del 20 febbraio ha respinto la richiesta per far ottenere il visto di lavoro al direttore di HRW in Palestina ed Israele Omar Shakir,

    dal momento che il dicastero diplomatico di Tel Aviv ritiene che "le attività sociali e le relazioni dell'organizzazione siano politicizzate e legate alla propaganda palestinese", così come sulla base che "non è una vera organizzazione per i diritti umani."

    Il vice direttore esecutivo dei programmi di HRW Iain Levine ha definito "deludente" la decisione delle autorità israeliane.

    Secondo il comunicato, la mancata concessione del visto di lavoro è stata inaspettata per il fatto che il personale di HRW ha modo di incontrarsi regolarmente con i rappresentanti delle autorità israeliane, in particolare polizia, esercito e ministero degli Esteri.

    Correlati:

    HRW accusa Kiev e miliziani di usare bombe a grappolo
    HRW: in Yemen si usano bombe a grappolo
    Angela Merkel annulla visita in Israele: è delusa dalla legge sulle colonie in Palestina
    Damasco critica legge di Israele per legalizzare colonie in territorio palestinese
    Israele compie attacco aereo contro l'Esercito siriano a Damasco ovest
    Tags:
    politica interna, Diritti Umani, Società, Human Rights Watch, HRW, Medio Oriente, Israele, Palestina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik