19:31 16 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Bandiera ucraina

    NI definisce situazione demografica in Ucraina una "morte lenta"

    © flickr.com/ Andriy Baranskyy
    Mondo
    URL abbreviato
    896793

    Il rapido declino della popolazione rappresenta la principale minaccia per lo sviluppo sociale, economico e politico dell'Ucraina, dice l'editorialista del quotidiano The National Interest, Nolan Peterson.

    Secondo i dati della fine del 2016 la popolazione in Ucraina contava 45 milioni individui, il che è pari al 9,5% in meno rispetto al 1993. L'autore osserva che prima dell'Euromaidan il paese aveva perso circa 6,7 milioni di persone. Questa cifra è di due volte superiore al numero di perdite sul campo di battaglia, che ha subito l'URSS durante la seconda guerra mondiale.

    Peterson riporta i dati del servizio Statale di statistica dell'Ucraina, in base alle quali le principali cause di morte sono le malattie cardiovascolari (68%) e il cancro (18%). La mancanza di accesso della popolazione ai servizi sanitari di qualità e il basso livello di vita solo aggravano la situazione.

    Una grave minaccia per il futuro del paese, secondo il giornalista, è il divario nella speranza di vita tra uomini e donne: 66 e 76 anni rispettivamente. Ogni 100 donne ucraine ci sono 86 uomini. L'autore ricorda che la media per il mondo è il rapporto 101,8 uomini per 100 donne con una differenza nella speranza di vita di 4,5 anni.

    Peterson sottolinea che i giovani non vogliono e non vedono il proprio futuro nel loro paese nativo. "Direi che l'80% dei miei amici sono già andati all'estero, o stanno per farlo", cita le parole di un giornalista ucraino.

    "L'indipendenza dell'Ucraina dall'Unione Sovietica si è rivelata un vero e proprio disastro economico che ha trasformato l'istituto della famiglia in un peso insostenibile per molti ucraini", ha detto Peterson. Così, nel 2001, per ogni donna si possono contare 1,1 bambini. In questo caso, per evitare il processo di spopolamento questa cifra dovrebbe essere di 2,1 per donna.

    "A partire dal 1991 il tasso di mortalità nel paese ha costantemente superato il tasso di natalità", cita il giornalista ricercatore dell'Istituto ucraino di ricerca economica e consulenza politica Irina Fedez.

    Con questo, l'autore fa notare che invece le statistiche per gli aborti sono state positive. Infatti dall'inizio degli anni '90, il loro numero è notevolmente diminuito.

    Secondo Peterson, Kiev dovrebbe al più presto prendere delle misure volte a promuovere la fertilità, perché il futuro del paese dipende da un efficace politica demografica.

    Correlati:

    Deputato ucraino: l'Ucraina non sarà in grado di riprendersi la Crimea con la forza
    Ucraina, OSCE rafforzerà la missione di monitoraggio
    Ucraina, Groysman: governo aperto al dialogo per risolvere blocco energetico
    Tags:
    Società, Economia, Popolazione, statistiche, The National Interest, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik