23:35 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
7180
Seguici su

Per il primo ministro ucraino Volodymyr Groysman il blocco ferroviario che da quasi un mese impedisce all’Ucraina di ricevere il carbone dalle miniere del Donbass può compromettere lo sviluppo dell’industria ucraina. Lo riporta RT.

«Per almeno due o tre anni non abbiamo alternativa al carbone. Penso che questo lo abbiano capito tutti», ha detto Groysman incontrando i responsabili del blocco.

L'ufficio stampa del governo ha fatto sapere che il primo ministro è pronto al dialogo. Egli ha anche promesso di annullare il permesso di regolare il commercio con i territori al di fuori del controllo statale.

Groysman ha parlato di dialogo anche nel corso di una seduta del consiglio dei ministri, tacciando comunque i fautori del blocco di disonestà.

«Vorrei mettere l'accento sul fatto che il governo è assolutamente aperto al dialogo si concentra sul fatto che il governo è assolutamente aperto al dialogo, ma in modo professionale. E l'inizio di un blocco energetico nel mezzo dell'inverno non mi sembra un'idea di persone oneste», ha affermato il primo ministro.

 

Correlati:

Ucraina, media: il blocco del carbone del Donbass avrà effetti catastrofici sull’economia
Ucraina, LNR pronta a trattare con Kiev il ripristino delle forniture di carbone
Per Kiev l'unica alternativa al carbone del Donbass è la Russia
Tags:
Blocco, industria, Carbone, crisi, Dialogo, risoluzione, Energia, Situazione in Ucraina, Vladimir Groisman, Donbass, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook