Widgets Magazine
07:17 23 Luglio 2019
RS-20 Dnepr

Rogozin dichiara che i nuovi missili russi possono penetrare la difesa missilistica USA

© Sputnik . Sergey Kazak
Mondo
URL abbreviato
10481

I nuovi missili balistici russi saranno capaci di rompere la difesa missilistica USA, ha dichiarato il vice-premier Dmitrij Rogozin in diretta nel programma “Voskresnyj Vecher” sul canale “Rossiya 1”.

Il vice-premier ha specificato che attualmente sono in servizio diversi modelli di missili nelle forze armate russe, tra i quali i missili sovietici "Voevoda", o secondo nomenclatura NATO "Satan". Secondo il vice-ministro sono dei modelli affidabili, e molto temuti dagli occidentali. In futuro verranno sostituiti dai missili in fase di sviluppo.

Lo sviluppo e la ricerca per i nuovi missili procedono secondo i piani ha sottolineato Rogozin. Secondo lui, la moderna e promettente difesa antimissilistica USA non rappresenta una grave minaccia per la Russia. "Siamo in grado di penetrare la difesa USA", ha ribadito il vice-premier.

Correlati:

Difesa, Russia: Un reggimento missili con gli S-400 Triumf proteggerà Mosca
Pentagono ha speso mezzo miliardo di dollari per produrre missili balistici “Trident II”
Ucraina pianifica test di lancio di missili “Buk” vicino la Crimea
Ministero della difesa smentisce attacco con missili “Tochka-U” in Siria
Tags:
Armamenti, missili, Missili balistici intercontinentali, Sviluppo armamenti nucleari, Yury Borisov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik