18:34 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
10441
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato l’ordine esecutivo di riconoscimento in Russia dei documenti rilasciati ai cittadini ucraini e agli apolidi residenti nel Donbass fino alla risoluzione politica della situazione in queste aree. Lo riferisce l’ufficio stampa del Cremlino.

«Saranno riconosciuti validi i documenti d'identità, i documenti di formazione e (o) le qualifiche, i certificati di nascita, di matrimonio, di divorzio, di cambio del nome, di morte, i certificati di immatricolazione dei veicoli, le targhe dei veicoli, rilasciati dagli organismi competenti che operano nei territori citati ai cittadini ucraini e agli apolidi residenti in questi territori», si legge nel comunicato.

Il decreto stabilisce inoltre che i cittadini ucraini e gli apolidi che risiedono permanentemente nelle regioni di Donetsk e Lugansk possono entrare in Russia senza visto, sulla base dei documenti di identità.

Correlati:

Germania preoccupata dal sostegno della Russia ai separatisti del Donbass
Per Kiev l'unica alternativa al carbone del Donbass è la Russia
Theresa May insiste su pressione sanzioni contro Russia per situazione nel Donbass
Tags:
documenti, ordine, decreto, Visto, Vladimir Putin, Donbass, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook