17:32 25 Maggio 2019
I ministri dichiarano la solidarietà verso i paesi baltici in quanto “le azioni della Russia sono la più grande sfida per la sicurezza europea”.

Esperto: la Russia non deve fidarsi dell’Europa e della NATO

© REUTERS / Ints Kalnins
Mondo
URL abbreviato
9172

La Russia non dovrebbe abbassare la guardia sullo sfondo delle richieste di Washington all'UE di aumentare le spese militari. Lo ha dichiatato Alexej Fenenko, docente di sicurezza internazionale presso l’università statale di Mosca.

Ieri al vertice dei ministri della difesa della NATO di Bruxelles il capo del Pentagono James Mattis ha invitato gli alleati ad aumentare la spesa per la difesa, se non vogliono che l'impegno degli Stati Uniti nell'Alleanza diminuisca. In risposta, i ministri hanno riaffermato il loro impegno ad aumentare la spesa per la difesa al 2% del PIL.

"Mi preoccupa la tendendenza al rilassamento della Russia. Diciamo in continuazione: gli elettori europei non lo permetteranno… Ricordiamoci che la stessa cosa era stata detta nel 2013-2014 a proposito delle sanzioni… Lo hanno permesso e nessuno ha replicato", ha detto Fenenko oggi nel corso di una conferenza, aggiungendo che le difficoltà economiche non impediranno agli europei di aumentare la spesa per la difesa.

Parlando delle prospettive dei rapporti tra la Russia e la NATO, Fenenko ritiene possibile uno "scontro militare limitato, ricordando le controversie del Mar Nero e del Mar Baltico.

Correlati:

NATO rinforza la sua presenza nel Mar Nero
Foreign Policy descrive lo scenario del crollo della NATO nel 2020
“USA potrebbero creare una NATO mediorientale con Israele in chiave anti-Iran”
Tags:
Opinione, Difesa, scontro, Esperti russi, Parere personale, tensione, NATO, Europa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik