16:23 28 Maggio 2017
    Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov

    Donbass, il Cremlino commenta la dichiarazione del leader della DNR

    © Sputnik. Sergey Guneev
    Mondo
    URL abbreviato
    172074341

    La possibilità di liberare il Donbass dalle forze ucraine con mezzi militari non è in linea con gli accordi di Minsk, ma Mosca si rende conto che le dichiarazioni fatte al tal proposito sono dettate dalla tensione emotiva provocata da Kiev. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov.

    "Queste dichiarazioni, sicuramente, non sono in linea con gli accordi di Minsk. D'altra parte, probabilmente, è colpa dello sfondo emotivo che, purtroppo, accompagna la tensione esistente sulla linea di demarcazione sorta dopo le azioni provocatorie e aggressive delle forze armate ucraine e delle singole unità che è difficile dire come e in quale misura sono controllate dalle forze armate ucraine che continuano a bombardare i villaggi del Donbass", ha detto Peskov ai giornalisti.

    Il capo della sedicente Repubblica popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko in una conferenza stampa ha detto che spera in una soluzione pacifica al problema delle zone del Donbass controllate dall'esercito ucraino, ma ha ricordato a Kiev che la soluzione potrebbe anche essere militare.

    Correlati:

    Zakharchenko: Donbass resiste al blocco, ma Kiev può dimenticarsi il riscaldamento
    Per Kiev l'unica alternativa al carbone del Donbass è la Russia
    “Violenza e saccheggi rendono difficile reintegrazione del Donbass in Ucraina”
    Tags:
    commento, tensione, risoluzione, Situazione nel Donbass, Cremlino, Dmitry Peskov, Donbass, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik