16:42 23 Maggio 2017
    Tifosi russi a Marsiglia

    Film BBC sugli ultrà sciocca i diplomatici russi

    © Sputnik.
    Mondo
    URL abbreviato
    131282225

    Il canale televisivo inglese BBC ha trasmesso il documentario “L’esercito degli hooligans russi” realizzato in maniera da poter screditare il prossimo campionato del mondo di calcio in Russia, ha dichiarato l'ambasciata russa a Londra.

    La base degli eventi del documentario è il Campionato europeo di calcio 2016, dove a causa degli scontri tra gli ultras russi e inglesi sono rimasti feriti decine di tifosi inglesi e due persone sono finite in coma. I tifosi russi erano in minoranza, tuttavia hanno avuto la meglio. Nella dichiarazione dell'ambasciata si intende che il film produca un'esperienza scioccante.

    Secondo i diplomatici russi, dopo aver visto il film si ha la sensazione che il suo scopo principale sia quello di instillare nella società britannica la paura per la sicurezza dei tifosi che stavano progettando di andare in Russia, e scoraggiare il viaggio.

    "Basandosi sui disordini a Marsiglia, e sulle riprese dei tifosi russi, gli autori dal canale televisivo britannico sponsorizzato dal governo, hanno descritto il tema in tale maniera da screditare la Russia e la prossima Coppa del Mondo in ogni maniera" ha detto l'ambasciata.

    L'ambasciata ha aggiunto che è stata condotta una simile campagna prima delle Olimpiadi di Sochi.

    Intanto, in un video di risposta, gli ultras russi invitano tutti i tifosi stranieri, compresi quelli inglesi, a visitare il paese in occasione dei Mondiali del 2018: clicca per vederlo

    Correlati:

    I tifosi del club Rayo Vallecano hanno accusato il calciatore ucraino Zozulya di nazismo
    Mondiali Russia 2018: ingresso senza visto per i tifosi
    Russia, i tifosi delusi vogliono lo scioglimento della nazionale di calcio
    A Londra vedono la "mano del Cremlino" nelle azioni dei tifosi russi ad Euro2016
    Tags:
    Media, Mondiali, Documentario, ambasciata, BBC, Inghilterra, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik