17:31 23 Giugno 2018
Sakhalin Mountains, Tunaicha lake

Isola di Sakhalin: arrestati migranti tentavano di andare in Siria a combattere per Daesh

© flickr.com/ Raita Futo
Mondo
URL abbreviato
2201

Un gruppo di immigrati dell’Asia centrale che cercavano di andare in Siria per combattere per lo “Stati Islamico” è stato fermato sull’isola di Sakhalin, comunica il FSB.

Il dipartimento per le frontiere del FSB dell'isola di Sakhalin insieme alla sede centrale del FSB è riuscito a rintracciare questo gruppo di immigrati dai paesi dell'Asia centrale, i quali intendevano passare per un paese terzo per andare in Siria a combattere per lo "Stato Islamico", sotto l'influenza ideologica di uno dei membri del gruppo" chiarisce il dipartimento.

Tutti i migranti si trovavano illegalmente da lungo tempo in Russia, uno di loro era ricercato sull'isola di Sakhalin per l'attraversamento illegale di confini e per corruzione, mentre lo stesso era anche ricercato dalle autorità dell'Uzbekistan per il reato di estremismo e di lavoro come mercenario.

Come ha dichiarato il FSB, i quattro stranieri per decisione del giudice sono stati già rispediti nei loro paesi e trasferiti ai partner stranieri per ulteriori attività di verifica e di giudizio. L'ingresso in Russia gli è stato negato.

Correlati:

Georgia, Interpol arresta cittadino Usa per terrorismo
La CIA conferisce onorificenza al principe saudita per la lotta al terrorismo
Russia, Lavrov: proposta Putin contro terrorismo trova sostenitori
Russia elabora piani di cooperazione con gli USA per lottare contro il terrorismo
Tags:
ISIS, Terrorismo, terroristi, arresto, FSB, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik