16:46 17 Dicembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca+ 3°C
    Maria Zakharova

    Mosca annuncia progetto per smascherare notizie fake dei media e politici occidentali

    © Sputnik. Vladimir Pesnya
    Mondo
    URL abbreviato
    19614

    Il ministero degli Esteri russo ha in programma di lanciare un progetto per smascherare le notizie fake diffuse dai media stranieri e le dichiarazioni false dei politici stranieri che non corrispondono alla realtà. Lo ha dichiarato oggi in una conferenza stampa la rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

    Durante la conferenza stampa la Zakharova ha commentato i casi recenti di illazioni e notizie discutibili con protagonista suo malgrado la Russia. In particolare ha espresso il parere sul rapporto del centro americano "Atlantic Council" sugli attacchi indiscriminati dell'Aviazione russa ad Aleppo.

    "Prendiamo atto degli sforzi per fomentare ulteriormente il conflitto siriano ed esasperare le differenze tra le parti opposte, — ha detto la Zakharova. — Solo così si possono valutare le notizie diffuse da Amnesty International, Human Rights Watch e infine dal centro americano Atlantic Council con l'assistenza della CNN sul presunto utilizzo di armi chimiche ad Aleppo dell'esercito siriano, sulle esecuzioni di massa nella prigione militare "Saidnaya" vicino a Damasco e sulle presunte distruzioni delle infrastrutture socio-economiche siriane dei raid russi".

    Ha osservato che "la base di prove a sostegno di queste notizie lascia molto a desiderare" e lo scopo è "stroncare la chance dovuta in gran parte agli sforzi della Russia per avviare il processo politico per risolvere diplomaticamente il conflitto".

    Inoltre la Zakharova ha definito "assurde" le recenti notizie circolate nei media occidentali legate con la Russia. A titolo di esempio dei fake la rappresentante del ministero degli Esteri russo ha ricordato gli articoli dei media americani secondo cui Mosca sarebbe stata disposta all'estradizione dell'ex 007 Edward Snowden in qualità di regalo per il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

    "Non è la prima volta che i media americani pubblicano notizie con riferimento ad alcune fonti anonime, — ha notato. — Nessuno ha parlato con la parte russa per la conferma o la smentita di questa informazione."

    La Zakharova ha definito come esempio di notizie fake fabbricate ad arte l'attribuzione dell'iniziativa del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov di dividere la Macedonia, nonostante l'esistenza di numerose dichiarazioni pubbliche del capo della diplomazia russa a conferma dell'inverosimiglianza di questa considerazione.

    Sintetizzando le illazioni diffuse nei media, Maria Zakharova ha detto che il ministero degli Esteri aprirà una nuova sezione nel suo sito web in cui mostrerà tutte le notizie fake.

    "Sul sito del ministero degli Esteri lanceremo a breve un progetto: raccoglieremo le notizie fake dei principali media stranieri e non solo, ci saranno anche le dichiarazioni dei rappresentanti ufficiali dei vari Paesi,

    — ha detto, aggiungendo che il dicastero diplomatico russo "esporrà, darà notizie dirette e dati e mostrerà che la reazione della Russia era stata già resa nota."

    Correlati:

    Per la stampa americana Mosca potrebbe estradare Snowden in USA come regalo per Trump
    “Sputnik è diventato il bersaglio di una campagna coordinata dei media britannici”
    Attacco contro Sputnik dei media britannici col sostegno della NATO
    Tags:
    Informazione, Propaganda, Occidente, crisi in Siria, Il Ministero degli Esteri della Russia, mass media, Maria Zakharova, Edward Snowden, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik