09:56 27 Febbraio 2017
    Soldati ucraini vicino alla linea di contatto nel Donbass

    Ucraina, LNR denuncia la presenza di mercenari stranieri vicino la linea di contatto

    © REUTERS/ Maksim Levin
    Mondo
    URL abbreviato
    142163137

    Il portavoce della milizia dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk Andrey Marochko ha dichiarato che nei pressi del villaggio ucraino di Schastye, a ridosso delle linea di contatto nel Donbass, sono arrivati mercenari stranieri. Lo riferisce RIA Novosti.

    "In base alle informazioni in nostro possesso, nei pressi del villaggio di Schastye, dove è dislocato il primo battaglione della 14esima brigata delle forze armate ucraine, sono arrivati almeno 30 mercenari polacchi", — ha detto Marochko.

    Correlati:

    Ucraina, LNR pronta a trattare con Kiev il ripristino delle forniture di carbone
    Ministero energia LNR: stipulato contratto per fornitura di carbone all'estero
    DNR e LNR decidono di liberare e trasferire a Kiev via Savchenko due prigioniere
    Tags:
    mercenari, Mercenari stranieri, Situazione nel Donbass, Repubblica Popolare di Lugansk, Donbass, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • avatar
      msan.mr
      Vogliamo Poroshemo davanti ad un tribunale popolare, assassino per procura, e mercenario tra i mercenari!!
    • lothario
      In questa "primavera" ucraina antirussa, di ucraino c'è veramente poco: a partire dall'ebreo Poroshenko per proseguire con gli oligarchi, ebrei anche loro, che hanno armato e finanziato bande di neonazisti provenienti da tutto il nordeuropa, addestrati da inglesi e americani, e coadiuvati sul campo da estremisti islamici afghani, ceceni, maghrebini, turchi e sauditi provenienti dall'altra "primavera", quella siriana, passando per ministri e governatori polacchi, lituani, americani, georgiani... gli scellerati ucraini che hanno votato per questo governo di sionisti e per un salto nel buio sono stati esauditi: l'Ucraina non esiste più. Quella che fa capo a Kiev, ormai, non è che una provincia polacca, in lotta contro quella che era l'altra metà del paese di Gogol: un paese unico ed irripetibile, che il perverso disegno sionista ha sacrificato sull'altare della guerra alla Russia.
    • avatar
      francescoslossel
      classica cosa che le autorità Ucraine dovrebbero contrastare volendo soluzioni pacifiche al contenzioso...
    • giovanni
      E· noto ormai da tempo che esistono mercenari infiltrati nelle forze regolari dell· esercito ucraino e pagati dallo stesso regime golpista ucraino.I soldi provengono dalla plutocrazia associata di Sion,quella di Soros e cricca , e dalle inizioni di liquidita· alle casse dello stato ucraino fatte dal Fmi e UE, enti di appoggio alla criminalita· organizzata politica e finanziaria internazionale della casta dei poteri forti!
    Mostra nuovi commenti (0)