11:50 16 Agosto 2018
Isole Curili

Giappone protesta contro la Russia che battezza cinque isole Curili

© Sputnik . Sergey Krasnouhov
Mondo
URL abbreviato
10812

A dicembre Putin aveva visitato Tokyo e le parti avevano convenuto di lavorare allo sviluppo economico delle isole.

Il Giappone ha presentato una nota di protesta contro la Russia che ha assegnato il nome a cinque Isole Curili che ne erano prive. Lo ha reso noto il capo di gabinetto Yoshihide Suga. La scorsa settimana, il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha approvato la decisione di assegnare i nomi a cinque Isole Curili, che in precedenza erano senza nome.

"[La decisione] va contro la posizione del nostro paese ed è estremamente deplorevole. Il Giappone ha presentato una protesta lunedì attraverso un canale diplomatico", così Suga citato dall'agenzia di stampa Kyodo.

Le Curili divennero parte del territorio sovietico dopo la Seconda guerra mondiale e da allora Mosca e Tokyo non hanno firmato un trattato di pace. Il Giappone rivendica le isole Kunashir, Iturup, Shikotan e il gruppo di isolotti Habomai, che la Russia considera proprio territorio.

Il 15-16 dicembre 2016, il presidente russo Vladimir Putin ha visitato il Giappone per incontrare il primo ministro Shinzo Abe, accettando a latere di iniziare a sviluppare la cooperazione economica nella zona contesa al fine di creare le condizioni per i negoziati per un trattato di pace tra i paesi.

Correlati:

Lancio missile nordcoreano nel Mare del Giappone, critiche da Russia e Trump
Diplomazia russa rivela le proposte al Giappone per lo sviluppo comune delle Curili
Tags:
Yoshihide Suga, Alexander Medvedev, Shinzo Abe, Vladimir Putin, Isole Curili, Giappone, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik