16:06 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Martin Schulz ed Angela Merkel (foto d'archivio)

    Elezioni Bundestag, macabra vignetta su Angela Merkel di Charlie Hebdo

    © AFP 2017/ Alain Jocard
    Mondo
    URL abbreviato
    7135360

    La versione tedesca della rivista satirica francese Charlie Hebdo ha pubblicato sulla copertina una vignetta col cancelliere tedesco Angela Merkel che brandisce la testa mozzata del suo principale avversario alle prossime elezioni legislative, il socialdemocratico Martin Schulz.

    La vignetta era una chiara allusione alla caricatura del 4 febbraio pubblicata sul tabloid Spiegel, in cui era stato raffigurato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump con la testa mozzata della Statua della Libertà, osserva Bild. L'uscita di Spiegel aveva suscitato una reazione negativa tra i lettori, dopodichè il direttore si è giustificato dicendo che il tabloid voleva "difendere la democrazia".

    La vignetta sulla copertina di Charlie Hebdo è stata accompagnata dalla scritta: "I lettori di Spiegel sono fuori di sé."

    ​Secondo il direttore della rivista satirica, con questa vignetta Charlie Hebdo ha voluto esprimere la propria solidarietà ai colleghi di Spiegel, scrive Bild.

    Da quando l'ex presidente dell'Europarlamento Martin Schulz ha deciso di correre per la carica di cancelliere, la popolarità dei socialdemocratici tedeschi (Spd) è cresciuta, avvicinandosi a quella della coalizione di centrodestra formata da Cdu e Csu, guidata da Angela Merkel, ricorda Bild.

    Correlati:

    Aereo russo, Charlie Hebdo pubblica vignetta su coro a bordo
    Comune di Farindola fa causa a Charlie Hebdo per vignetta irrisoria su tragedia Rigopiano
    Sulla copertina di Charlie Hebdo c'è Obama in fuga dalla polizia
    Putin e Trump protagonisti del nuovo numero di Charlie Hebdo
    "Sisma all'italiana", la vignetta di Charlie Hebdo fa infuriare l'Italia
    Charlie Hebdo: niente più vignette su Maometto
    Tags:
    Satira, Società, Elezioni politiche 2017 in Germania, Charlie Hebdo, Martin Schulz, Angela Merkel, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik