09:21 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Il congresso degli USA

    Le provocazioni dell'intelligence americana sono diventate pratica diffusa

    © Sputnik. Igor Mikhalev
    Mondo
    URL abbreviato
    245819

    Le azioni provocatorie da parte dei servizi segreti americani contro i diplomatici russi negli Stati Uniti sono diventate una pratica diffusa, ha detto il vice ministro degli Esteri russo Vladimir Titov.

    "Le azioni provocatorie da parte dei servizi segreti americani nei confronti dei nostri dipendenti negli Stati Uniti, purtroppo, da tempo sono diventate una pratica comune. Non è un segreto che simili azioni sono organizzate indirettamente o direttamente dagli stessi servizi segreti degli Stati Uniti anche in paesi terzi. Questo, naturalmente, è un'indegna pratica, ma i diplomatici in realtà, per la loro professione, sono abituati allo stress" ha detto Titov in un'intervista a Rossiyskaya gazeta, rispondendo alla domanda riguardo le difficoltà nei rapporti diplomatici tra Russia e Occidente. 

    Correlati:

    Il Cremlino commenta il cambiamento di dottrina nucleare degli USA
    Diplomazia russa commenta nuova versione della dottrina nucleare USA
    Autorità dello Zimbabwe invitano l'ambasciatore USA ad impiccarsi su albero di banane
    Tags:
    Provocazioni, Provocazione, servizi di sicurezza, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik