03:23 12 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
8310
Seguici su

La Russia dopo l'introduzione nel 2014 dell’embargo alimentare ha prodotto alimenti, che in precedenza venivano importati, per quasi 4 miliardi di dollari, ha detto il vice capo del Ministero dell'agricoltura della Russia Evgeny Gromyko.

Ad agosto 2014 la Russia ha imposto un embargo sui prodotti alimentari provenienti dai paesi che hanno imposto le sanzioni contro di essa a causa della situazione in Ucraina. Sono stati colpiti prodotti come carne, pesce, salumi, frutti di mare, ortaggi, frutta e prodotti caseari.

A giugno 2015 in risposta al prolungamento delle sanzioni, l'embargo è stato a sua volta prolungato per un anno, mentre a giugno dello scorso anno fino al 31 dicembre 2017.

"La Russia ha portato la produzione alimentare a 4 miliardi di dollari, precedentemente spesi per le importazioni di prodotti alimentari. Si tratta di formaggi, salumi, e altri prodotti nazionali che sono andati a sostituire le importazioni dall'estero" ha detto Gromyko all'apertura della fiera alimentare Prodexpo-2017.

Correlati:

Pence: la rimozione delle sanzioni anti russe dipenderà dalla situazione in Ucraina
Lavrov ha spiegato perché la Russia ha introdotto misure di ritorsione alle sanzioni UE
Forbes interpreta le parole del nuovo ambasciatore USA all'ONU sulle sanzioni antirusse
Russia, multe per i possessori di generi alimentari sotto embargo
Tkachev: abolizione embargo su cibo va discusso con rimozione di limiti di import
Tags:
Economia, generi alimentari, produzione, Ministero Agricoltura, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook