21:08 17 Gennaio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-7°C
    Apache

    Media: silenzio del Pentagono su migliaia di raid aerei in Iraq, Siria e Afghanistan

    © flickr.com/ Mrs Airwolfhound
    Mondo
    URL abbreviato
    8029

    Il Pentagono non ha dichiarato migliaia di attacchi aerei letali effettuati in Iraq, Siria e Afghanistan dal 2001, comunica la testata Military Times. I militari l’hanno definita una prassi.

    Come scrive la testata, solo nel 2016 in USA sono stati effettuati 456 raid aerei in Afghanistan non registrati nel registro dati aperto dell'aviazione USA, sul quale si basano il congresso, gli analisti militari, gli alleati USA e i ricercatori. Questi attacchi aerei sono stati condotti con elicotteri e droni militari. Si comunica che questa base dati risulta incompleta da ottobre 2001 quando è iniziata la "guerra al terrorismo".

    Secondo un rappresentante anonimo dei militari, gli Stati Uniti non cercano di nascondere gli attacchi aerei.

    "Questo tipo di attacchi sono stati rilevati anche in passato. E' sempre stato così. Noi non teniamo conto ad esempio della quantità di raid condotti dagli elicotteri Apache" ha dichiarato la fonte. Tuttavia, come scrive la testata, gli elicotteri Apache dell'esercito USA sono stati usati negli ultimi 15 anni, spesso per combattere lo "Stato Islamico".

    Correlati:

    Un missile cruiser USA si è arenato al largo delle coste del Giappone
    In Yemen uccisi 3 bambini e 7 donne in raid americano contro Al Qaeda
    Mosul: 90 morti causati da raid aereo USA
    Coalizione USA anti-ISIS ammette di aver ucciso 173 civili durante raid tra Siria e Iraq
    Tags:
    conflitto, raid aerei, Raid aerei in Medio Oriente, esercito USA, Aviazione, Medio Oriente, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik