09:53 21 Settembre 2018
Ex presidente del Consiglio italiano Romano Prodi

L'Italia deve riportare la Russia al G8, ha detto Prodi

© REUTERS / Maxim Zmeyev
Mondo
URL abbreviato
14131

L'Italia deve fare ogni sforzo per far tornare la Russia nel formato "big eight", ha detto l'ex presidente della Commissione europea, l'ex primo ministro italiano Romano Prodi.

"Credo che il compito dell'Italia, come paese-presidente del "gruppo dei sette", è quello di fare tutto il possibile per un graduale ritorno della Russia al formato G8. Il motivo principale per il ripristino delle relazioni con la Russia è la necessità di prendere posizione prima che lo faccia il presidente americano", ha scritto Prodi nel suo articolo sul Messaggero.

Secondo Prodi, ora invitare la Federazione russa al vertice del "gruppo dei sette" a maggio sembra un compito sempre più fattibile alla luce degli "inaspettati e quasi incredibili" passi fatti da Donald Trump per ristabilire i rapporti con Vladimir Putin.

Prodi ha sottolineato che la necessità di tornare al formato "degli otto" è dettata dalla consapevolezza di quanto sia delicato l'isolamento della Russia a causa delle sanzioni, che doveva servire a risolvere la crisi nel Donbass, e da quanto serio è diventato il contributo di Mosca nel garantire la sicurezza e la lotta al terrorismo in Europa e in Medio Oriente.

"Prima di tutto, sarà necessario capire se Putin accetterà l'invito per il vertice del G7 senza obbligo di rimozione delle sanzioni nei confronti della Russia", ha detto l'ex premier, aggiungendo che non nega le difficoltà del percorso.

"Questa iniziativa politica, mi sembra, sia non solo necessaria, ma debba essere tempestiva", ha concluso il politico.

Correlati:

Prodi: le sanzioni alla Russia vanno tolte immediatamente
Prodi al Forum di Verona, "Europa debole, per la pace serve l'accordo tra Russia e USA"
Brexit, Prodi: Europa non si dissolverà
Tags:
sanzioni, G8, Romano Prodi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik