10:59 25 Febbraio 2018
Roma+ 5°C
Mosca-18°C
    Bandiera del Belgio

    Per la prima volta una società belga impianta chip sotto pelle ai suoi dipendenti

    © flickr.com/ Francisco Osorio
    Mondo
    URL abbreviato
    53054

    La società belga Newfusion, specializzata in marketing digitale, ha collocato sotto la pelle dei suoi dipendenti dei chip elettronici per aprire le porte dell'ufficio e usare i computer.

    A riferirlo è stato il sito del giornale Soir, secondo cui la "chiave" sottocutanea elettronica, contenente i dati personali, ha sostituito il badge dei dipendenti. Le dimensioni del microprocessore impiantato non superano il chicco di riso, il suo costo è di 100 euro.

    Il giornale non riferisce se è stata la società a pagare per i chip e per il suo impianto sotto pelle. Questo metodo è stato usato in Belgio per la prima volta. 

    Correlati:

    Belgio, il 60% dei residenti considera l’Islam incompatibile con i valori europei
    Terrorismo, 12 ceceni condannati in Belgio per jihadismo
    Germania stringe controllo al confine con Belgio e Paesi Bassi
    Tags:
    Imprese straniere, Aziende occidentali, Belgio
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik