04:17 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    Militare in un distretto liberato di Aleppo est

    I militari russi hanno portato aiuti umanitari ad una casa di cura ad Aleppo

    © Sputnik. Mikhail Alaeddin
    Mondo
    URL abbreviato
    3100

    Il personale del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, nell'ambito di un progetto umanitario, ha fornito assistenza ad est di Aleppo liberata dai miliziani, presso una casa di riposo, ha detto ai giornalisti il portavoce del Centro Nikolaj Shalaghin.

    "E' stato molto difficile consegnare il cibo in questa zona, alla polizia locale sono state fornite macchine per la consegna delle razioni. Si tratta di 500 pacchetti di aiuti umanitari e cibo caldo" ha detto il portavoce. La casa di cura, in cui morivano di fame da un paio di centinaia di donne e uomini, si trova nel centro storico, dove ci sono strade strette e lì è difficile guidare con i mezzi militari, ha spiegato il portavoce. L'istituzione ha continuato a funzionare in tutti questi anni, nonostante i gravi combattimenti. Ai pazienti è stata data minestra calda, polenta e tè, oltre che piatti nazionali per "venire incontro ai gusti dei siriani" ha spiegato lo chef Denis Smirnov. Gli anziani hanno ringraziato i militari russi per l'aiuto.

    "La situazione è drasticamente peggiorata con l'arrivo dei militanti. Tutto quello che abbiamo è appena necessario per sopravvivere, ora la situazione è più tranquilla" ha detto uno dei pazienti.  "La nostra casa di riposo vive in base alle donazioni volontarie, prosciugate all'arrivo dei miliziani" ha aggiunto il direttore dell'istituzione Abdarachim Аbushey. "L'aiuto russo è l'unico che stiamo ottenendo".

    Inoltre, il Centro per la riconciliazione ha fornito zaini agli studenti siriani, ha detto ai giornalisti il rappresentante locale del ministero della Cultura. "Molte scuole sono distrutte" ha affermato e "i bambini spesso non hanno libri né quaderni, né penne, né matite". In precedenza il ministero della Difesa russo ha richiamato l'attenzione sulla mancanza di assistenza alla popolazione di Aleppo da parte delle organizzazioni internazionali, nonostante siano cessati i combattimenti da un mese. Il portavoce ufficiale di demanio militare, il generale Igor Konashenkov ha dichiarato che la maggior parte dell'aiuto agli abitanti di Aleppo è fornito dal Centro russo per la riconciliazione  delle parti in conflitto, il comitato Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa siriana. Agli abitanti regolarmente vengono consegnati medicinali, cibo, acqua potabile, assistenza medica.

    Correlati:

    A est di Aleppo riaprono più di 20 scuole elementari
    Siria, Russia: Nell'ultima settimana abbiamo sminato 75 chilometri di strade ad Aleppo
    Ad Aleppo arriva il primo treno, mentre la polizia russa addestra i colleghi siriani
    Tags:
    Cibo, Aiuti, centro russo per la riconciliazione siriana, Aleppo, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik