20:33 18 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-5°C
    Gasdotto Turkish Stream

    Il consiglio federale ha ratificato l'accordo per il Turkish stream

    © Foto: turkstream.info
    Mondo
    URL abbreviato
    0 60

    Il consiglio della Federazione ha ratificato l'accordo per il Turkish stream dopo il governo. Il vice-presidente Ilyas Umachanov ha sottolineato che è un passo estremamente importante non solo a livello economico e strategico, ma "si tratta di un importante segnale politico per il pieno ripristino delle relazioni con la Repubblica Turca".

    La Russia e la Turchia hanno firmato un accordo intergovernativo per il progetto il 10 ottobre dello scorso anno. Il documento prevede la costruzione di due tubi di un gasdotto sotto il mar Nero, con una potenza di 15,75 miliardi di metri cubi ciascuno. Un tubo garantirà la fornitura di gas al mercato turco, l'altro il transito attraverso la Turchia verso i Paesi europei. La realizzazione di un secondo tubo dipenderà dall'interesse che avrà l'Europa verso il gas russo e l'ottenimento di garanzie in questo senso.

    In documenti esplicativi si osserva che la fattibilità del progetto e la firma dell'accordo sono dovuti, in particolare, alla riduzione del transito di "Gazprom" per gli obblighi contrattuali della fornitura di gas alla Turchia e ai paesi dell'Unione Europea dopo il 2019. Affidabile e senza interruzioni di fornitura di gas, il Turkish stream permetterà di fornire un reddito annuale al bilancio russo per i dazi d'esportazione pari a circa 750 milioni di dollari, solo per quanto riguarda il primo gasdotto, si legge in una nota esplicativa. In caso di realizzazione di un secondo tubo e, a seconda dei paesi, gli acquirenti riceveranno gas, in transito attraverso la Turchia, ma senza entrate di bilancio comparabili per la Russia, che non possono essere fornite a causa dei dazi d'esportazione.

    L'accordo prevede che il lavoro nei tratti di mare predisposti del Mar Nero non sarà tassato. Inoltre, le imposte, i dazi doganali e le tasse, e altri simili pagamenti, non riguarderanno i veicoli e i mezzi tecnici, i tubi e gli oggetti di destinazione logistica, strutture mobili per la realizzazione del progetto sulle piattaforme continentali.

    Non ci saranno problemi con le forniture di gas russo, ha detto in precedenza il vice ministro dell'energia russo Yuri Sentorin, secondo cui la controparte turca sta sperimentando i vantaggi del gas naturale. Più di 15 miliardi di metri cubi di gas verranno consegnati per fornire combustibile alla popolazione e alle imprese industriali della Repubblica Turca.

    Il presidente Tayyip Erdogan all'inizio di dicembre ha firmato una legge approvata in precedenza dal parlamento per la ratifica dell'accordo con la Russia per il progetto di costruzione di Turkish stream.

    Correlati:

    Russia, ratificato l’accordo per la costruzione del Turkish Stream
    Turchia, confermato l’accordo per il gasdotto Turkish Stream
    Turkish Stream, governo approva progetto di legge su ratifica accordo
    Turkish Stream, Duma ratificherà accordo con Turchia il 21/12
    Tags:
    Mar Nero, Gas, gas, Costruzione Turkish Stream, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik