14:48 24 Aprile 2018
Roma+ 21°C
Mosca+ 9°C
    Paramilitari del battaglione ucraino Azov nel Donbass

    L'Ucraina: dichiarazione al Consiglio di sicurezza ONU sulla situazione ad est del Paese

    © AFP 2018 / Genya Savilov
    Mondo
    URL abbreviato
    417

    Kiev si aspetta che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite richiami all'immediato ritorno del regime di cessate il fuoco nella parte orientale dell'Ucraina. Oltre alla dichiarazione all'ONU, un progetto relativo è stato distribuito dalla delegazione del paese, ha detto il rappresentante permanente dell'Ucraina Vladimir Elchenko.

    Il vice capo del monitoraggio speciale della missione dell'OSCE in Ucraina, Alexander Hug, ha commentato le cause dell'aggravamento della situazione ad Avdiivka e ha detto che entrambe le parti in conflitto non aderiscono ai principi di base degli accordi di Minsk. Mosca, a sua volta, ha invitato Kiev ad interrompere immediatamente le provocazioni armate nel Donbass e rispettare gli accordi di armistizio.

    Il rappresentante permanente della Russia all'OSCE è intervenuto sottolineando che "i dati della missione speciale non lasciano alcun dubbio e che gli scontri siano avviati da Kiev".

    Correlati:

    Ucraina: promesse dell'OSCE per risoluzione situazione in Donbas
    Kiev prevede di riprendere il controllo del Donbas nel 2018
    Poroshenko ordina schieramento truppe al confine con Crimea e in Donbas
    Tags:
    Guerra, cessate del fuoco, OSCE, ONU, Donbass, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik