00:03 26 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
5027
Seguici su

L'attivista civile, politico e militare dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk (LNR) Valery Bolotov si è spento a 47 anni, segnala l'agenzia "Novorossiya" con riferimento a fonti nell'associazione dei volontari per il Donbass.

Come riferito a Sputnik da una fonte vicina alla leadership della LNR, Bolotov è deceduto nel suo appartamento a Mosca.

"Secondo la prima ricostruzione, ha subito un attacco cardiaco, ma non ci sono informazioni precise," — ha raccontato la fonte.

Recentemente Bolotov aveva avuto problemi cardiaci, ha detto a Sputnik il primo presidente del governo della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Boroday, osservando di non conoscere il motivo della scomparsa dell'ex leader della LNR.

Nell'aprile 2014, dopo il colpo di stato in Ucraina, Bolotov si era esposto lanciando appelli per opporsi alle nuove autorità di Kiev. Durante le proteste nel sud-est dell'Ucraina, ha guidato l'occupazione dell'ufficio dei servizi segreti (SBU) nella regione di Lugansk, dopodichè è stato proclamato "governatore del popolo".   

Tags:
Morte, Valery Bolotov, Repubblica Popolare di Lugansk, Donbass, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook