Widgets Magazine
03:24 20 Agosto 2019
Kiev

Ucraina, proposta l’abolizione delle festività di origine sovietica

© Sputnik . Stringer
Mondo
URL abbreviato
15119

Le autorità ucraine voglio cancellare il riconoscimento nazionale delle festività dell’8 marzo, del primo e del 9 maggio. Lo ha reso noto il direttore dell’Istituto ucraino per le ricorrenze nazionali Vladimir Vyatrovich.

"Alle vecchie festività sovietiche si sono aggiunte delle nuove ricorrenze nazionali ucraine. Ciò richiede un riassetto del calendario. Sono convinto che quest'anno i deputati sosterranno la nostra proposta e adotteranno una legge in questo senso", ha detto Vyatrovich aggiungendo che l'Istituto ha già sviluppato il relativo disegno di legge.

Stando al progetto di riassetto delle festività, l'8 marzo, il primo e del 9 maggio, tutte di origine sovietica, saranno tutti giorni lavorativi. Il loro posto sarà preso da ricorrenze "più importanti per lo stato ucraino" come il Giorno dell'Indipendenza e la Giornata della Costituzione.

Vyatrovich ha sottolineato a guisa di esempio la festività del 23 febbraio, Giornata dei difensori della patria, osservata in Russia e in altre repubbliche ex sovietiche. Ricorrenza di lascito sovietico. "Questa festa è quasi del tutto scomparsa — ha spigato — per gli ucraini è più importante festeggiare il 14 ottobre, Giorno dei difensori dell'Ucraina, che il 23 febbraio".

Correlati:

L'Ucraina rischia di andare in default per la seconda volta su prestito della Russia
Per vice premier dell'Ucraina ospitare Eurovision a Kiev è una questione politica
Instabilità in Ucraina, la Russia rafforza le difese meridionali
Tags:
feste nazionali, abolizione, Legge, Progetto, Unione Sovietica, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik