02:04 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    Combattenti curdi

    Una nuova base americana in Siria tra Turchia ed Iraq

    © AP Photo/ Hussein Malla
    Mondo
    URL abbreviato
    72205425

    Gli Stati Uniti stanno creando una base militare nei pressi della città di Al-Hasakah nel nord-est della Siria, a 70 chilometri dal confine con la Turchia e 50 chilometri dal confine con l'Iraq, segnala il portale BasNews di Erbil, noto per la sua vicinanza con il leader del Kurdistan iracheno Masoud Barzani.

    Secondo il portale, con riferimento ad una fonte nelle forze democratiche della Siria, gli Stati Uniti hanno schierato nella base 800 soldati.

    Secondo quanto riferito, lo scopo della creazione della nuova base può essere legato al sostegno degli Stati Uniti alle forze democratiche della Siria curde coinvolte nell'operazione per liberare Raqqa e Deir ez-Zor dall'ISIS.

    Una fonte nelle forze democratiche della Siria, che ha richiesto l'anonimato, ha confermato a Sputnik l'informazione sulla creazione di una grande base militare americana nel villaggio di Til Beder, situato a 35 chilometri dalla città di Al-Hasakah.

    "Recentemente c'è stata la visita del presidente del consiglio delle forze democratiche della Siria İlhan Ehmed negli Stati Uniti, che ha riscosso un grande successo. Dopo questa visita, gli Stati Uniti hanno avviato i lavori per la creazione di una base militare nella zona di Til Beder. Nel villaggio sono arrivati soldati statunitensi. Al momento proseguono i lavori per creare la base. In precedenza a Til Beder c'era una guarnigione di combattenti curdi. La base in costruzione a Til Beder sarà la più grande struttura militare degli Stati Uniti in Siria. Ospiterà circa un migliaio di soldati americani, anche se è stata progettata per 5mila uomini. La base potrà essere usata anche dall'aviazione americana. La base serve per appoggiare le operazioni di liberazione delle città di Raqqa e Deir ez-Zor."

    Il rappresentante delle forze democratiche siriane per le relazioni estere Abdulaziz Yunus ha confermato a Sputnik che militari americani sono attualmente nella regione di Til Beder.

    "Come è noto, sono presenti soldati americani in molte parti del distretto di Rojava (regione curda siriana, ndr). Ora si trovano ora nel villaggio di Til Beder."

    Dopo le notizie sulla creazione di una nuova base americana in Siria, sono particolarmente importanti le dichiarazioni dei rappresentanti curdi dell'Unione Democratica, che hanno fatto sapere di non voler rispettare le decisioni prese ai negoziati di Astana. Questa situazione è piena di imprevisti "sorprese", ha dichiarato all'edizione turca di Sputnik l'ex deputato e dottore in Scienze Politiche, direttore del dipartimento delle relazioni internazionali presso l'Università di Ankara "Ufuk" Oya Akgёnench Mugisuddin.

    "Le notizie che giungono dalla Siria sulla creazione di una base militare americana nella zona controllata dalle forze curde suscitano preoccupazione. Sono ancor più pericolose le dichiarazioni dei curdi siriani che fanno sapere di non voler rispettare le decisioni prese ad Astana.

    Gli USA hanno armato i curdi siriani, denotando così da che parte stanno nel conflitto siriano. Ma cosa serve agli americani? In primo luogo per portar avanti in Siria e in Iraq una guerra per procura tramite le forze dei curdi siriani, dal momento che gli alleati degli Stati Uniti si sono rifiutati di inviare uomini. In secondo luogo per garantire la sicurezza di Israele. Perché, a loro avviso, la sicurezza di Israele può essere garantita solo con la creazione di una regione curda unificata. Questo permetterà ad Israele di utilizzare le zone curde come una zona cuscinetto contro eventuali attacchi da parte dell'Iran ed avere sempre a portata di mano la carta curda, che può essere giocata in caso di rischio di attacchi arabi.

    Gli Stati Uniti dovrebbero condurre una politica più equilibrata in Medio Oriente. Non si può in ogni momento difendere Israele e creare un Kurdistan, perché lo vuole Tel Aviv. Questo può portare ad un completo rimescolamento della regione mediorientale. Non permetteranno la realizzazione di questo piano i Paesi all'interno e al di fuori della regione. Pertanto con la creazione di una base militare in Siria gli americani hanno fatto un passo verso la guerra".

    Correlati:

    I Curdi iracheni vogliono creare uno stato indipendente dopo la liberazione di Mosul
    I curdi siriani propongono la costituzione del Kurdistan Siriano
    I curdi siriani sperano nel sostegno della nuova amministrazione USA
    In Turchia crescono i sentimenti anti-americani a causa del sostegno USA ai curdi
    Tags:
    Curdi, Geopolitica, crisi in Siria, esercito USA, Medio Oriente, Israele, Iraq, Siria, Turchia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik