05:27 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
11131
Seguici su

La polizia della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina segue da vicino i gruppi wahabiti nel territorio nazionale che rappresentano un grave rischio, ha dichiarato oggi il vice capo delle forze dell'ordine Radomir Domuzin.

"La polizia è preparata e raccoglie tutte le informazioni rilevanti sulle persone e gruppi che attirano l'interesse delle forze di sicurezza, inclusi i fondamentalisti islamici wahabiti. Il pericolo creato dalle loro attività è alto non solo qui, ma in tutto il mondo," — la tv locale riporta le parole del funzionario di polizia.

Secondo le autorità della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina, nell'ultimo periodo sono tornati nel Paese balcanico dal Medio Oriente 46 combattenti del Daesh, 20 di loro sono stati condannati e stanno scontando pene detentive.

Tags:
ISIS, Estremismo, Islam, Società, Balcani, Serbia, Bosnia-Erzegovina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook