12:17 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 28°C
    La situazione ad Aleppo

    Unesco: 60% parte antica di Aleppo risulta danneggiata. Il 30% completamente distrutta

    © Sputnik. Timur Abdulaev
    Mondo
    URL abbreviato
    425602

    Circa il 60 per cento della parte antica di Aleppo nel nord della Siria è stato danneggiato e circa il 30 per cento è stato completamente distrutto durante la guerra in città.

    È quanto riferisce l'Unesco, l'organizzazione Onu che si occupa del patrimonio culturale e che i 16-19 gennaio scorsi aveva visitato la città per stimar l'entità dei danni.

    Dopo la visita, Ali Za'tari, un coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per la Siria, aveva detto a Sputnik che non sarebbe stato facile ripristinare la parte storica della città, danneggiata dalla guerra.

    "Il team Unesco ha riportato ingenti danni alla Grande Moschea degli Omayyadi, la Cittadella, moschee, chiese, suq, khan, madrase, hammam, musei e altri edifici storici significativi di Aleppo. Secondo una valutazione preliminare, circa il 60% della città vecchia di Aleppo è stato gravemente danneggiato, con il 30% totalmente distrutto", dice la nota.

    Secondo l'Unesco, nel corso delle consultazioni con le autorità di Aleppo è stato proposto di dichiarare l'antica città come una "zona di emergenza".

    Correlati:

    Siria, firmato protocollo con Russia: velivoli “free of charge” alla base di Hmeimim
    Siria, de Mistura: Usa e Russia devono essere invitati alla conferenza di Bruxelles
    La Siria vista con gli obiettivi dei fotografi russi
    Tags:
    Unesco, Aleppo, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik