19:22 16 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Mohammad Javad Zarif

    L’Iran non vuole gli USA ai negoziati sulla Siria di Astana

    © AP Photo/ Petr David Josek
    Mondo
    URL abbreviato
    13921251

    La Russia ha formalmente invitato gli USA ai negoziati sulla Siria di Astana. Tuttavia non tutti i partecipanti gradiscono la presenza di Washington e tra questi in prima fila c’è l’Iran.

    Sputnik ha chiesto di spiegare la posizione dell'Iran a Hossein Ruyvaran, esperto iraniano di politica mediorientale e docente dell'università di Teheran.

    "La posizione dell'Iran è questa: siamo convinti che i negoziati sulla Siria di Astana possono essere un punto di svolta nella risoluzione della crisi siriana… L'Iran ritiene che la partecipazione degli Stati Uniti a questi negoziati, come un paese che vede la soluzione alla crisi siriana solo come un cambiamento del sistema politico e il rovesciamento dell'attuale presidente legittimo, non può influire in modo efficace sul processo di risoluzione della crisi. La loro partecipazione non ha senso, perché il messaggio principale dei negoziati è il dialogo tra il governo siriano e l'opposizione. Coloro che negano la legittimità del governo Bashar al-Assad sono in contrasto con la posizione della maggior parte dei partecipanti a questi negoziati."

     

    Correlati:

    Siria, ad Astana ci sarà anche il capo della sicurezza nazionale Mamlouk
    Siria, colloqui telefonici tra ministri Esteri russo e kazako in vista vertice Astana
    Siria, Kazakistan: tutto pronto per colloqui di pace ad Astana
    Tags:
    Intervista, Opinione, Negoziati, Parere personale, Partecipazione, crisi, risoluzione, Negoziati di Astana sulla Siria, Astana, Iran, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik