00:53 21 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 18°C
    Astana, Kazakistan

    Negoziati di Astana, un’alternativa alla risoluzione della crisi in Siria senza gli USA

    © flickr.com/ mariusz kluzniak
    Mondo
    URL abbreviato
    231450

    I negoziati sulla Siria di Astana mirano a trovare una soluzione pacifica alla crisi senza gli Stati Uniti, almeno inizialmente. Lo ha dichiarato in un’intervista a RIA Novosti l’ex capo dello stato maggiore delle forze armate russe generale Yurij Baluyevskij.

    I negoziati di per una soluzione pacifica del conflitto in Siria nella capitale kazaka avranno inizio il 23 gennaio. Al vertice parteciperanno la delegazione dell'opposizione armata siriana, i rappresentanti del governo siriano, la Russia, la Turchia e l'Iran. L'inivito a partecipare è stato inviato formalmente anche all'inviato speciale delle Nazioni Unite Staffan de Mistura e al presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump.

    "Non si può escludere che Astana sarà una variante alla soluzione pacifica in Siria senza gli Stati Uniti, almeno all'inizio di questo processo", ha detto Baluyevskij.

    Egli ha sottolineato la necessità di cercare alternative ai negoziati su altre piattaforme, anche senza gli americani.

    Correlati:

    Siria, ad Astana ci sarà anche il capo della sicurezza nazionale Mamlouk
    Siria, colloqui telefonici tra ministri Esteri russo e kazako in vista vertice Astana
    Siria, Kazakistan: tutto pronto per colloqui di pace ad Astana
    Tags:
    Negoziati, crisi, risoluzione, Negoziati di Astana sulla Siria, Opposizione siriana, Staffan de Mistura, Donald Trump, Astana, Iran, Siria, Turchia, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik