Widgets Magazine
05:52 19 Luglio 2019
NATO and US flags wave in the wind outside NATO headquarters in Brussels. (File)

La Francia chiede indipendenza della Difesa europea

© AP Photo / Virginia Mayo
Mondo
URL abbreviato
8712

Il primo ministro francese Bernard Cazeneuve ha reagito alle recenti dichiarazioni di Trump sulla NATO con la volontà di creare un sistema indipendente della Difesa europea, dicendo che "l'indipendenza dalle altre potenze deve essere per l'Europa una conferma dei suoi principi, valori e identità".

Parlando all'Assemblea Nazionale martedì 17 gennaio, il primo ministro francese ha parlato di una Difesa europea "indipendente", senza dubbio, per rispondere a Donald Trump che ha detto che ritiene la NATO "obsoleta". Ma quali sono le probabilità che i desideri del primo ministro saranno attuati nell'Europa attuale? I contratti europei prevedono che il sistema europeo di Difesa deve rientrare nel quadro della NATO.

Christophe Reveillard, esperto del centro Nazionale della ricerca scientifica, il Centre national de la recherche scientifique — CNRS, ha detto:

"Molto divertente, suona quasi come un'ammissione. Fino ad ora, una simile dichiarazione, sarebbe risuonata, nonostante le parole rumorose, ad orecchie sorde. In realtà tutto è collegato totalmente alla NATO, qualsiasi pilastro europeo del sistema di difesa dell'Occidente è in realtà una stampella della NATO americana, che è sotto il comando USA, perché sappiamo molto bene che il consiglio superiore della difesa della NATO è dominato dagli americani. Poiché si tratta di un'area importante, la Difesa, così come per la diplomazia, in linea di principio non ci saranno risultati di fusione per i diversi interessi esistenti: la Gran Bretagna è ancora parte dell'Unione Europea, ha un'altra geopolitica dalla Francia, che ha un'altra geopolitica rispetto alla Germania, che ne ha un'altra rispetto all'Italia e così via".

"Per una vera Difesa è necessario uno stato federale e la fusione delle nazioni", ha detto. 

L'articolo "J", che definisce la strategia diplomatica e tutti i vari articoli riguardanti la difesa, conduce tutto, senza eccezione, alla NATO. L'idea di politica estera, politica di sicurezza, politica comune, sono tutte della NATO. Quindi è necessario rivedere tutti gli accordi, sviluppare una nuova visione europea di difesa federale, che oggi sembra del tutto inapplicabile".

François Lafond, membro del comitato di redazione europeo del centro di analisi "Volta", docente dell'Istituto di studi politici di Parigi Sciences Po Paris, ha detto:

"Serve creare, ad esempio, battaglioni che combinano parte degli eserciti nazionali, capaci di lavorare insieme, al fine, se necessario, di partecipare ad operazioni in teatri di guerra. Un esercito europeo è ancora impossibile da creare"

Jérôme Lambert, deputato socialista, vice presidente della commissione per gli affari europei dell'Assemblea Nazionale, ha detto:

"Quello che c'è tra i nostri partner europei è un'alleanza, ma non cambia nulla, assolutamente nulla, nella situazione attuale. Se vogliamo andare avanti in questa direzione, vuol dire necessariamente creare una politica estera comune, un governo europeo, perché non possiamo avere una politica estera senza una politica di protezione strategica, economica comune. Quindi non stiamo certamente parlando di un federalismo europeo da cui, credo, siamo ancora molto lontani".

Correlati:

Politico francese commenta politica Trump nei confronti della NATO
L’Arabia Saudita e la “NATO islamica”
Russia, Lavrov: pronti a dialogo con Usa, Ue e Nato, ma ci rispettino
Germania, la Sinistra appoggia le dichiarazioni di Donald Trump sulla NATO
Tags:
Dichiarazione, dichiarazione, Analisi Difesa, NATO, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik