14:28 19 Maggio 2019
Bandiera del Messico

Chi è Freppo Sovietico, il messicano che chiede aiuto a Putin e ha raccolto 15000 firme

CC0 / World's Direction / Mexico Flag
Mondo
URL abbreviato
7222

Sputnik ha parlato con l'autore anonimo noto come Freppo Sovietico che ha spiegato perché ha chiesto aiuto per il Messico al Presidente russo con una petizione sul sito Change.org.

Il giornalista messicano, autore del documento, ha rifiutato di dire quale sia il suo vero nome per ragioni di sicurezza. Secondo Freppo Sovietico, il leader russo è in grado di cambiare le cose nel paese latinoamericano.

"Mi appello a Putin, perché so che non è per il nuovo ordine mondiale, che vorrebbero realizzare gli USA e altri governi. Dopo il suo intervento in Siria, è diventato chiaro che è lui l'uomo che può cambiare il governo del Messico, che si trova sotto l'influenza americana" ha assicurato. Secondo l'autore della petizione, l'intervento del presidente della Russia è necessario perché "le organizzazioni internazionali sanno cosa sta succedendo in Messico, ma non fanno nulla".

Freppo Sovietico ha suggerito che il leader russo può contribuire a "cambiare la direzione del Paese", ovverso allontanarsi dagli Stati Uniti. Ha anche criticato le politiche del governo del Messico e la sua dipendenza dai gruppi di potere del paese. Il giornalista ha osservato che la situazione è peggiorata a causa della crisi, causata da un aumento dei prezzi della benzina.

"Ultimamente si verificano molti problemi con gli USA. È possibile costruire una relazione tra il Messico e la Russia. Tutta l'America Latina è stanca degli Stati Uniti. Le decisioni prese in Messico mirano solo a fare gli interessi degli Stati Uniti. Abbiamo solo bisogno di cambiare politica, di scegliere un altro corso per il paese. Se il governo non lo chiede, la popolazione invece sì" ha detto Freppo Sovietico. "La maggior parte dei paesi dell'America Latina sostiene Putin" ha sottolineato.

La petizione è diventata popolare sui social network e ha raccolto 13.390 firme sul sito Change.org nel momento in cui l'autore l'ha chiusa il 15 gennaio. "Ho pensato che la petizione causasse una reazione forte perché molti sostengono il governo di Vladimir Putin" ha detto Freppo Sovietico, che ha spiegato la chiusura della petizione per timore che possa essere considerata tradimento della patria. Ma il 17 gennaio la petizione è stata di nuovo aperta.

"A volte ho paura del mio governo, perché la giustizia esiste solo per i funzionari corrotti. Ma ho deciso di riaprire la petizione, perché non devo avere paura" ha detto il giornalista, che ha aggiunto di aver cancellato tutti i dati personali dal documento pubblicato. Nella petizione si legge che la situazione politica in Messico "si trova nella situazione peggiore di tutta la storia del Paese" e l'attuale leader messicano, Enrique Peña Nieto, "non è adatto al ruolo di presidente".

Freppo Sovietico ha condiviso con Sputnik anche la sua idea su chi possa essere un degno presidente del paese. Il giornalista ritiene che Andrés Manuel López Obrador sia l'unico candidato in grado di cambiare il corso degli eventi in Messico, perché vuole la riduzione del reddito dei deputati e governatori, l'aumento del salario minimo, possibilità d'accesso all'università a tutti gli studenti e lo sviluppo del commercio.

Correlati:

Messico “smentisce” Trump: nessun finanziamento del muro al confine con USA
Politico: Trump chiederà al Congresso di finanziare un muro al confine con il Messico
Usa offrono 48 mln di acri nel Golfo del Messico per l’estrazione di petrolio e gas
Battuta Città del Messico, è di Mosca la patinoire da record
Tags:
Aiuti, Aiuti, Vladimir Putin, Messico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik