00:29 21 Agosto 2018
People bathe on Epiphany Day in the lake of the Valdai Our Lady of Iberia Svyatoozyorsky (Holy Lake) Monastery

Nella notte tra il 18 e il 19 gennaio russi ortodossi si immergono nell'acqua gelida

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Mondo
URL abbreviato
340

Ci sono circa 4000 posti in Russia dove ci si può immergere per fare il bagno dell'epifania, che ogni anno si svolgono nella notte dal 18 al 19 gennaio. L’Epifania alla pari della Pasqua è una delle più antiche feste cristiane, e in Russia, tradizionalmente viene accompagnata da un bagno di massa.

Questo rito viene svolto dai cristiani ortodossi in memoria del battesimo di Gesù Cristo nelle acque del fiume Giordano.

Secondo la protezione civile russa, nel 2016 in Russia hanno fatto il bagno nel giorno dell'Epifania più di 2 milioni di persone. La gente segue il rito sia nelle grandi città che nei piccoli villaggi, in Siberia, negli Urali e in tutta la parte Europea della Russia. In estremo oriente, le persone si immergono anche nelle acque dell'oceano Pacifico, dove la temperatura dell'acqua è comunque sotto lo zero, perché il sale non la fa congelare. In Jacuzia le persone si fanno il bagno anche a  40° sotto zero. In Jacuzia come in molti altri luoghi, vicino ai buchi nel ghiaccio vengono montate le tende, dove è possibile cambiarsi i vestiti e bere the caldo. Altrimenti, uscendo dall'acqua, le persone si trasformerebbero in statue di ghiaccio.

Quest'anno più di 40 mila agenti di polizia e della protezione civile garantiranno ordine e sicurezza nelle aree dove avverranno i bagni.

Correlati:

Messa di Natale Ortodosso a Mosca
Le decisioni del Consiglio Ortodosso saranno vincolanti per tutte le Chiese
Incontro tra Papa e Patriarca: tappa importante per il dialogo cattolico-ortodosso
Bagno nel ghiaccio: la Russia celebra il Battesimo ortodosso
Tags:
Cultura, religione, Chiesa Ortodossa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik