06:27 19 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-5°C
    Presidente francese Francois Hollande

    Hollande: solo negoziati diretti risolveranno il conflitto israelo-palestinese

    © REUTERS/ Mark Schiefelbein
    Mondo
    URL abbreviato
    907

    Solo un colloquio diretto tra Benjamin Netanyahu e Abu Mazen potrebbe porre fine al conflitto tra Israele e Palestina. Lo ha dichiarato oggi il presidente francese Francois Hollande.

    «Sottolineo che solo negoziati diretti tra israeliani e palestinesi potrebbero portare la pace. Nessuno prenderà l'iniziativa, i loro leader (di Israele e Palestina, ndr) devono ascoltarsi a vicenda e convincere la loro gente della necessità del compromesso», ha detto Hollande, parlando a una conferenza internazionale sul Medio Oriente a Parigi.

    Egli ha ribadito la sua opinione che il concetto di due stati indipendenti — Israele e Palestina — è l'unica soluzione alla crisi.

    Il primo ministro israeliano ha criticato la conferenza di Parigi definendola «ultimo respiro di una pace anacronistica». Secondo Netanyahu, l'incontro internazionale «coordinato da francesi e palestinesi» rafforza la posizione di Ramallah e la costringe a ritardare l'inizio dei negoziati diretti senza precondizioni.

    Correlati:

    Israele-Palestina, Lavrov: pronti a ospitare colloqui tra Abbas e Netanyahu
    Tags:
    Negoziati, pace, Trattative, risoluzione, Conflitto, Abu Mazen, Benjamin Netanyahu, François Hollande, Palestina, Israele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik