06:11 27 Maggio 2017
    Rossiya Segodnya

    Spopolano sui social network le notizie di Rossiya Segodnya

    © Sputnik. Natalya Seliverstova
    Mondo
    URL abbreviato
    3558150

    Secondo i risultati del rilevamento della società di ricerca “Brand Analytics”, lo scorso dicembre le notizie dell'agenzia di stampa internazionale russa Rossiya Segodnya (in cui fanno parte RIA Novosti e Sputnik, ndr) sono state le più lette e citate sui social network.

    Nell'ultimo mese il numero di citazioni delle notizie dell'agenzia è cresciuto fino a 305.716 post nei social network. Il secondo e terzo posto di popolarità nei social network è mantenuto rispettivamente da Life TV e RT (252.437 e 210.584 collegamenti ipertestuali).

    Per il calcolo della classifica sono stati analizzati 783068.800 messaggi in lingua russa pubblicati in rete. In 1.060.668.174 messaggi sono stati usati dagli utenti collegamenti esterni, compresi 66.300.852 "short link" (come t.co, fb.me, goo.gl, etc).

    RIA Novosti è presente sui social network come Facebook, Twitter, Vkontakte, Odnoklassniki, Instagram, G + e YouTube. Secondo i dati dell'anno è in testa nel numero di follower con un pubblico totale di oltre 8 milioni di utenti.

    L'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya" è un gruppo di media internazionali, la cui missione è quella di offrire una copertura equilibrata degli eventi nel mondo, informando il pubblico con opinioni diverse sugli eventi chiave, comprese quelle che gli altri media tacciono. "Rossiya Segodnya" ha un insieme di risorse informative: RIA Novosti, R-Sport, RIA-Immobiliare, RIA Ranking, RIA Prime. "Rossiya Segodnya" primeggia tra i media russi per numero di letture delle notizie ed aumenta il numero di visite tramite i suoi brend per l'estero. L'agenzia occupa inoltre una posizione di primo piano per citazioni nei social network e nella blogosfera.

    Tags:
    Social Network, Informazione, internet, Società, Rossiya Segodnya, mass media, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik