20:55 24 Marzo 2017
    L'ufficio della procura generale della Federazione Russa a Mosca

    Procuratore russo e procuratore italiano firmano memorandum di cooperazione

    © Sputnik. Максим Блинов
    Mondo
    URL abbreviato
    338080

    Il procuratore generale Russo Yuri Chaika e il procuratore nazionale antimafia e anti-terrorismo Franco Roberti hanno firmato a Mosca un memorandum d'intesa e di collaborazione, si può leggere sul sito web del procuratore generale della Russia.

    "Il memorandum definisce i principali punti di cooperazione tra le due parti sulle aree rilevanti nella loro attività, come la lotta contro i reati più pericolosi, tra cui il terrorismo e l'estremismo, il traffico illecito di stupefacenti e di sostanze psicotrope, la criminalità informatica, la corruzione, il traffico di esseri umani, il traffico d'armi e munizioni, nonché il riciclaggio dei proventi di reato" è riportato nel comunicato.

    "Nel suo discorso, il procuratore generale della Russia ha sottolineato che i due paesi condividono amichevoli e cordiali relazioni da lungo tempo, basate sul reciproco interesse nel rafforzare la sicurezza internazionale e costruire una partnership strategica. Si preannuncia un intenso dialogo politico di alto livello" si legge nel comunicato.

    Chayka ha anche sottolineato che gli obiettivi comuni per i procuratori di entrambi i paesi sono di garantire lo stato di diritto, tutela dei diritti dei cittadini, gli interessi della società e dello stato, di consegnare i criminali alla giustizia. Secondo i dati della procura generale alla fine della riunione dei capi delle delegazioni hanno accettato di tenere durante la seconda metà di quest'anno un torneo di calcio tra gli uffici dei procuratori in Italia e in Russia.

    Correlati:

    Sondaggio, i tedeschi vogliono cambiare politica sull'immigrazione e la sicurezza
    Possibile collaborazione tra Mosca e Londra nei settori trasporto pubblico e sicurezza
    Esperti: nuova dottrina sicurezza informatica contro cyberattacchi
    L'Italia si infila in una lotta politica in Libia
    Italia userà la presidenza al G7 per migliorare le relazioni con la Russia
    Tags:
    Sicurezza, lotta contro il terrorismo, crimine, memorandum, accordo, Procura Generale, governo, Yuri Chaika, Franco Roberti, Russia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • avatar
      советский
      Ma questi cervelloni Italiani, che cosa aspettano a chiedere alla Federazione Russa l'adesione? Aspettano di portare questo dannato Paese chiamato Italia allo sfacelo completo? Non vedono e non sentono che la Gente Italiana è disperata e non ne può più dei dirigenti di questa Baracca e baraccopoli chiamata Italia? non vedono quanto è bella e quanto è forte Mosca al confronto di quella Fogna a cielo aperto che è diventata Roma? Cosa ci vogliono, tutti Morti o tutti in miseria salvo quei quattro Ladroni che si arricchiscono alle spalle degli Italliani che Lavorano o sono in Pensione da Lavoro? Questo Paese l'Italia sta diventando una Maledizione per i suoi Abitanti. Ora ci hanno riempito tutti i Paesi e Città di Miserabili e delinquenti mollati dalle loro Patrie Galere che vanno a raccattare in giro per l'Africa e delegano il Popolo Italiano al loro mantenimento e soccorso?
    • avatar
      ZapBrannigan
      effetto TRUMP
    Mostra nuovi commenti (0)